Home » Articoli » Album Review » Mauro Darpin: Geography

2

Mauro Darpin: Geography

By

Sign in to view read count
Mauro Darpin: Geography
Nasce da un lavoro di studio della musica del primo Ornette Coleman questo disco del sassofonista Mauro Darpin, in trio con due artisti che già lo avevano accompagnato in altri lavori precedenti, il contrabbassista Alessandro Turchet e il batterista Luca Colussi. E tuttavia la musica che vi si ascolta non solo è interamente originale — la penna è quella dello stesso Darpin — ma soprattutto non è un omaggio calligrafico, bensì una moderna reinterpretazione di alcuni dei lasciti della musica di quel periodo storico del jazz.

La formazione si muove infatti come un moderno pianoless, con la ritmica che supporta con forte intensità il sax, libero di disegnare linee a piacimento. Linee dall'andamento fortemente dinamico, ma anche sempre con un contenuto narrativo, drammaturgico, ben delineato, che non si disperde nel corso degli assoli. E questo vale sia nei brani più aperti e con tempi più veloci —"Unemployment," molto originale, sghembo e propulsivo o i due successivi brani che richiamano direttamente nei titoli Ornette e contengono anche alcune brevi citazioni — sia in quelli maggiormente prossimi alle ballad, su tempi medi — "Homesick," lento e cadenzato, dalle atmosfere fumose, "Think About It."

La struttura dei brani, comunque sempre corale, è l'aspetto forse di maggior spicco del lavoro: contrabbasso e batteria contribuiscono sempre in modo paritetico alla costruzione del tessuto sonoro, non solo producendo la trama su cui si libra il sax, ma anche aprendosi spazi di assolo che si integrano nel discorso narrativo — Darpin li accompagna spesso o con piccoli interventi ritmici, o con pedali a più bassa intensità dinamica.

Ne scaturisce un disco molto moderno, dal suono potente e dalla forte espressività, e tuttavia attraversato da un lirismo in filigrana, certo assai diverso da quello di Ornette, ma che comunque riprende una delle sue eredità.

Track Listing

Ireland; Unemployment; To Be Ornette To Be; That’s The Question; Freedom Sweet; Homesick; Geography;Think About It; Babychild; Gril From Asmara; Cyclic NRG.

Personnel

Additional Instrumentation

Mauro Darpin: sax tenore; Alessandro Turchet: contrabbasso; Luca Colussi: batteria.

Album information

Title: Geography | Year Released: 2019 | Record Label: Artesuono

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Being
Chris Rottmayer
Town of Two Faces
The Choir Invisible with Charlotte Greve, Vinnie...
They Tried to Kill Me Yesterday
Paul R. Harding / Michael Bisio / Juma Sultan
Eagle's Point
Chris Potter

Popular

Jazz Hands
Bob James
Esengo
London Afrobeat Collective
Light Streams
John Donegan - The Irish Sextet

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.