Home » Articoli » Sam Crockatt Quartet: Flood Tide

Album Review

Sam Crockatt Quartet: Flood Tide

By

Sign in to view read count
Sam Crockatt Quartet: Flood Tide
Sam Crockatt è uno dei saxofonisti emergenti della scena del jazz inglese e l'album d'esordio del suo quartetto, Howeird (Loop Records) ha vinto il Parliamentary Jazz Awards come miglior album del 2009. In questo secondo lavoro, registrato presso gli studi Artesuono di Udine ai primi di settembre del 2010, viene confermata la stessa formazione del quartetto che aveva registrato Howeird, con una unica eccezione: il pianista Gwilym Simcock è stato sostituito dall'altrettanto valido Kit Downes.

Proprio Kit Downes firma il primo brano dell'album che poi prosegue con sette composizioni di Sam Crockatt. Tutto l'album è un bel manifesto di come il jazz giovane e moderno abbia ancora tante frecce nella sua faretra. Le composizioni sono ben scritte e ben eseguite, con assoli sempre meditati e maturi. Il riferimento potrebbe essere ai gruppi acustici di Wayne Shorter, certamente uno dei modelli preferiti per i saxofonisti della generazione di Sam Crockatt. Se vogliamo avere un modello più recente possiamo pensare a Michael Blake, che però è certamente più ironico e variegato.

Flood Tide è un album elegante e fluido, capace di stendere una trama avvincente che si riascolta ogni volta con interesse, proprio perché non scade mai nella banalità o nella piattezza. La ritmica è molto ben affiatata, capace di incalzare il lavoro dei solisti senza però mai forzare troppo la mano. Il suono è ben centrato, capace di lasciare trasparire sfumature ben strutturate e trame sostanziose. Lasciamoli dilagare.

Track Listing

01. Sun and Moon; 02. Trilogy; 03. The Golden Goose; 04. King Apple; 05. The Ridgeway; 06. The Prophet; 07. Theodore's Spring Song; 08. Flood Tide.

Personnel

Sam Crockatt (sax tenore); Kit Downes (piano); Oli Hayhurst (contrabbasso); Ben Reynolds (batteria).

Album information

Title: Flood Tide | Year Released: 2012 | Record Label: Babel Label

Post a comment about this album

Tags

More

John Scofield
John Scofield
Each Step
Nathan Borton
Zodiac
Barney Wilen

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.