Andrew McCormack: First Light

Vincenzo Roggero BY

Sign in to view read count
L'origine britannica e la residenza newyorchese costituiscono il fil rouge che attraversa First Light album nel quale il pianista Andrew McCormack fonde in maniera convincente l'aplomb, la compostezza, l'eleganza anglosassone con la vivacità, la memoria storica, lo sguardo curioso di chi guarda al futuro tipici della scena della grande mela, scena da cui provengono peraltro il bassista Zack Lober ed il batterista Colin Stranahan.

Nulla di rivoluzionario s'intende, nessun ribaltamento del format più classico della storia del jazz ma una visione sufficientemente aggiornata e moderna del piano trio. Vi troviamo la consueta alternanza di tempi veloci e di brani lenti, il ferreo interplay tra i musicisti ed il loro ruolo paritario, ed un sound personale che supera le influenze stilistiche (da Bill Evans a Esbjorn Svensson passando per Brad Mehldau) che si avvertono qua e là nell'esecuzione dei nove brani.

Il valore aggiunto dell'incisione risiede così nelle capacità compositive di McCormack abile sia nell'evitare cliché e routine nello sviluppo delle ballad che nell'imprimere ai brani veloci uno swing articolato e ricco di idee. Detto di una versione di "Pannonica" che porta in superficie il lato meno introverso e scorbutico di Thelonious Monk, il brano più interessante ci pare "Gotham Soul," innodico ed intenso, con lirismo e instabilità ritmica ad alimentarsi vicendevolmente per una combustione lenta ma implacabile.

Track Listing

Prospect Park; Gotham Soul; Leap of Faith; First Light; Reluctant Gift; Vista; The River; Faith Remembered; Pannonica.

Personnel

Andrew McCormack: pianoforte; Zack Lober: contrabbasso; Colin Stranahan: batteria.

Album information

Title: First Light | Year Released: 2015 | Record Label: Edition Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

View events near New York City
Jazz Near New York City
Events Guide | Venue Guide | Local Businesses | More...

More

Code of Being
James Brandon Lewis Quartet
Beyond Here
Beth McKenna
Twelve Bass Tunes
Hernâni Faustino
Codebreaker
Matthew Shipp
Monsters' Impromptu
Lee Heerspink
A Song of Hope
Eric Wyatt

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.