All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

1

Vinny Golia, Gianni Mimmo: Explicit

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Ormai una dozzina d'anni orsono intervistammo l'allora quasi sconosciuto sopranista pavese Gianni Mimmo, che aveva appena inaugurato l'etichetta discografica Amirani Records (clicca qui per leggere l'intervista); Mimmo dichiarava di essere sempre stato attratto in primo luogo dal suono e di essersi dedicato esclusivamente al sax soprano proprio perché, a causa della sua "imperfezione," è uno strumento che richiede grande attenzione al suono e, di conseguenza, apre possibilità sonore superiori ai suoi "fratelli." I frutti di questo interesse e l'attenzione a esso riservata si possono apprezzare in tutte le registrazioni di Mimmo, che anche ultimamente sono state numerose e preziose: da ricordare, tra le altre, quelle dei trii con Satoko Fujii e Joe Fonda, Triad e con i nostri Silvia Corda e Adriano Orrù, Clairvoyance. E a maggior ragione si possono apprezzare in questa sua ultima uscita, che documenta lo splendido incontro con il multistrumentista statunitense Vinny Golia, grande sperimentatore e collaboratore tra gli altri di Anthony Braxton e Tim Berne, realizzato in studio a Piacenza nell'ottobre del 2014 ma che conserva l'immediatezza di un live.

Il disco raccoglie cinquantacinque minuti di musica divisi in nove tracce, che rappresentano altrettanti modi di dialogare intrecciando in modo estemporaneo ma coerentissimo i timbri dei rispettivi strumenti e le linee della composizione istantanea. Sempre rigorosamente guidati dal suono, vero dominatore della scena, grazie anche al mutevole ma sempre significativo contrasto timbrico degli strumenti in scena. Se infatti Mimmo impiega per tutto il tempo il solo soprano, Golia alterna di volta in volta numerosi strumenti, anche piuttosto insoliti come il clarinetto bassetto o il sax soprillo, cambiando ripetutamente la tavolozza dei suoni e con ciò valorizzando le diverse forme d'interazione con il compagno.

Mimmo, dal canto suo, sfoggia il proprio magistero nell'uso di armonici e sovracuti, senza mai eccedere e impiegandolo sempre all'interno della costruzione di un suono di coppia. Rilavanti anche i salti d'ottava, gli ostinati, i trilli ipnoticamente mantenuti, e le mille invenzioni che i due riescono a trar fuori dai rispettivi cappelli per "scolpire" un'opera sonora davvero avvincente ed encomiabile. La quale—va sottolineato—pur necessitando, come ogni lavoro interamente improvvisato, di un'attenzione alta e di un ascolto "attivo," non è per niente criptica: anche nei momenti più magmatici, così come in quelli segnati da suoni "alieni" e frutto di sapienza tecnica—per esempio il dialogo tra gli ostinati e i sovracuti di ”Pull The Chutes”—, non si perde mai di vista un percorso drammaturgico tutto sommato lineare, che si fa più evidente in brani leggermente meno estremi—per esempio in ”De Chirico” o nelle tre ”Chat”—ma che coinvolge sempre l'ascoltatore, accompagnandolo nell'esplorazione di un universo sonoro singolare e avvincente.

Lavoro di valore assoluto—nel quale svettano, a parere di chi scrive, l'iniziale ”Angular/Collider”, dalla magnifica conclusione, e la lunga ”With Friend Like This”—Explicit è esempio palmare della bellezza cui può giungere un'arte ardita qual è la creazione musicale estemporanea.

Album della settimana.

Track Listing: Angular/Colliders; Elegy Implications; Pull the Chutes; De Chirico; First Chat; Birds Chat; Second Chat; With Friends Like These; Where’s My Champagne?

Personnel: Vinny Golia: soprillo and soprano saxophones, clarinets, flute; Gianni Mimmo: soprano saxophone.

Title: Explicit | Year Released: 2018 | Record Label: Amirani Records

Tags

Watch

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
Read more articles
Clairvoyance

Clairvoyance

Amirani Records
2018

buy
Explicit

Explicit

Amirani Records
2018

buy
Scenes From A Trialogue

Scenes From A...

Amirani Records
2017

buy
Prossime Trascendenze

Prossime Trascendenze

Amirani Records
2017

buy
Lasting Ephemerals

Lasting Ephemerals

Amirani Records
2014

buy
 

Turbulent Flow

Amirani Records
2012

buy

Related Articles

Read LE10 18-05 Album Reviews
LE10 18-05
By Karl Ackermann
May 20, 2019
Read Remembering Miles Album Reviews
Remembering Miles
By Dan McClenaghan
May 20, 2019
Read Merry Peers Album Reviews
Merry Peers
By Bruce Lindsay
May 20, 2019
Read Music! Music! Music! Album Reviews
Music! Music! Music!
By Doug Collette
May 20, 2019
Read Sheer Reckless Abandon Album Reviews
Sheer Reckless Abandon
By John Kelman
May 19, 2019
Read Gratitude: Stage Door Live @ the Z Album Reviews
Gratitude: Stage Door Live @ the Z
By Jack Bowers
May 19, 2019
Read To My Brothers Album Reviews
To My Brothers
By Victor L. Schermer
May 19, 2019