Home » Articoli » Modern Art Orchestra: Eclectic Path

Album Review

Modern Art Orchestra: Eclectic Path

By

Sign in to view read count
Modern Art Orchestra: Eclectic Path
Quest'orchestra ungherese è un brillante organico che aderisce ai modelli mainstream con sicurezza e personalità, senza sfigurare di fronte ai migliori esempi del genere. Dalla sua nascita - nel 2005 - è guidata da Kornél Fekete-Kovács, un bandleader e solista di tromba che nel 1998 è stato tra i fondatori della Budapest Jazz Orchestra ed ha svolto significative esperienze in altre orchestre europee, soprattutto scandinave.

Fekete-Kovács è uno dei massimi musicisti e animatori della scena jazzistica ungherese. Scena che è rapidamente cresciuta nell'ultimo decennio, sia nell'assimilazione dei modelli storici del jazz che nella sintesi tra questi e le tradizioni popolari magiare.

I nomi che costituiscono assieme al leader il fulcro creativo della Modern Art Orchestra sono Szabolcs Oláh, Viktor Hárs e Kristóf Bacsó. I primi due soprattutto sul versante compositivo mentre il terzo è uno dei migliori sassofonisti europei e caratterizza con i suoi interventi gli eleganti temi "Late Musings" ed "Elliptic Path" e l'estroverso "Full Moon". Altri solisti in bell'evidenza sono i pianisti Dániel Szabó e Gábor Cseke.

Ma l'orchestra è sorprendente non solo per la carica esplosiva dei collettivi e la coordinazione tra le sezioni ma anche per la duttilità che dimostra nel dosare gli impasti e le dinamiche.

I punti di riferimento sono ovviamente l'orchestra di Thad Jones-Mel Lewis ma per l'opulenza timbrica e l'ambizione di operare su tempi e arrangiamenti complessi ricorda Don Ellis (si ascolti soprattutto "The Fifth Seal") e Stan Kenton.

Track Listing

01. Late Musing (Szabolcs Oláh) - 05:32; 02. Rain Dance (Szabolcs Oláh) - 10:11; 03. Dark Forest (Kristóf Bacsó) - 9:52; 04. Full Moon (Kornél Fekete-Kovács) - 9:51; 05. Maslow's Triangle (Kristóf Bacsó) - 08:56; 06. Elliptic Path (Kristóf Bacsó) - 10:45; 07. Chapter Four (Dániel Mester) - 07:21; 08. Down (Szabolcs Oláh) - 08:53; 09. The Fifth Seal (Viktor Hárs) - 6:39.

Personnel

Kornél Fekete-Kovács (direzione, tromba, flicorno); Gábor Varga, Ádám Gráf, László Simai, Gábor Bizják, Attila Korb, Gábor Barbinek, Miklós Csáthy, Péter Kovács (ottoni); Kristóf Bacsó, Dániel Mester, János Ávéd, Balázs Cserta, Mihály Bajusznács (ance); Szabolcs Oláh (chitarra); Gábor Cseke (pianoforte); Dániel Szabó (pianoforte); Viktor Hárs (contrabbasso); András Mohay (batteria).

Album information

Title: Eclectic Path | Year Released: 2009 | Record Label: BMC Music

Post a comment about this album

Tags

More

The Meeting
Jimmy Branly Trio

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.