All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Jane Ira Bloom: Early Americans

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Inciso a metà luglio del 2015, questo è con tutta probabilità il miglior album di Jane Ira Bloom che ci sia passato per le mani. Le grandi curiosità iniziali, attorno a questa esile donna che oltre trent'anni fa faceva parlare di sé accanto ai maestri dello strumento che si stava imponendo come una sorta di cornucopia (non l'unica, per carità) del nuovo jazz, si sono via via assestate, e lei nel frattempo è diventata una signora di mezza età che prosegue diritta (come il suo sassofono, già) per la propria strada.

In questo suo ultimo lavoro sceglie anzitutto una formula molto feconda per chi imbraccia il soprano (vedi svariati trii di Lacy e Liebman, solo per citare i primi due casi che ci vengono in mente) e per farlo si circonda di due senatori dei rispettivi strumenti (contrabbasso e batteria, ovviamente) quali Mark Helias e Bobby Previte. Diciamo quindi che i presupposti per un disco degno di particolare attenzione già ci sono in partenza.

Il resto lo fanno le tredici composizioni con cui l'oggi sessantunenne sopranista bostoniana confeziona il suo album. Sono tutte farina del suo sacco, tranne l'ultima, di Leonard Bernstein, e ci consegnano l'immagine di un trio assolutamente empatico, libero il giusto e con un invidiabile respiro interno. Vi si avverte un senso di solidità, di praticità, anche se i pezzi più rilasciati, docili, pensosi, non mancano. Pochi fronzoli, in altre parole, con un suono di gruppo molto chiaro, netto, e ruoli ben definiti, giocando molto sull'asse soprano/contrabbasso con la batteria in posizione intermedia ed equidistante.

Un gran bel sentire, insomma.

Track Listing: Song Patrol; Dangerous Times; Nearly (For Kenny Wheeler); Hips & Sticks; Singing the Triangle; Other Eyes; Rhyme or Rhythm; Mind Gray River; Cornets of Paradise; Say More; Gateway to Progress; Big Bill; Somewhere.

Personnel: Jane Ira Bloom: soprano saxophone; Mark Helias: bass; Bobby Previte: drums.

Title: Early Americans | Year Released: 2016 | Record Label: Outline

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
Bailey's Bundles
Album Reviews
Interviews
Album Reviews
Megaphone
Read more articles

Related Articles

Read Sheer Reckless Abandon Album Reviews
Sheer Reckless Abandon
By John Kelman
May 19, 2019
Read Gratitude: Stage Door Live @ the Z Album Reviews
Gratitude: Stage Door Live @ the Z
By Jack Bowers
May 19, 2019
Read To My Brothers Album Reviews
To My Brothers
By Victor L. Schermer
May 19, 2019
Read Social Music Album Reviews
Social Music
By Roger Farbey
May 19, 2019
Read Circle Inside The Folds Album Reviews
Circle Inside The Folds
By John Eyles
May 18, 2019
Read Momentum Album Reviews
Momentum
By Jerome Wilson
May 18, 2019
Read Bonsai Club Album Reviews
Bonsai Club
By Roger Farbey
May 18, 2019