Home » Articoli » Album Review » Chris Pasin: Detour Ahead

Chris Pasin: Detour Ahead

By

Sign in to view read count
Chris Pasin: Detour Ahead
Detour Ahead segna il ritorno sulle scene, e paradossalmente anche l'esordio come leader, di Chris Pasin, trombettista di Chicago che diversi anni fa preferì allontanarsi dalla carriera jazzistica per dedicarsi completamente alla famiglia. Scelta lodevole, anche se (vista dalla parte dell'ascoltatore) si è trattato di un peccato, dal momento che questa registrazione è un'autentica delizia.

Si tratta di una raccolta di otto tracce messe al mondo nel maggio del 1987, dove Chris si avvale della collaborazione di una band decisamente ben intenzionata. A cominciare da Benny Green, pianista dal tocco superbo e dotato di millimetrico senso del ritmo, e di Steve Slagle che, sia al soprano che all'alto, riesce a spalleggiare in maniera paritaria con Pasin. Chiudono il cerchio Rufus Reid e Dannie Richmond, essenziali anche se praticamente mai in evidenza.

L'album si snoda in un'ora di jazz rotondo, privo di grandissimi slanci di fantasia e ben radicato in una fascinosa tradizione che ammalia, e fatalmente riesce a cullare l'ascoltatore attraverso scenari da jazz-club, un po' nostalgici e di rara bellezza. Sei degli otto passaggi proposti sono firmati dal trombettista, il quale si lascia voler bene sia quando c'è da ricamare nelle ballad ("It Doesn't Matter Now"), sia nel momento in cui mitraglia note negli up-tempo ("Jackhammer").

Inutile stare a pensare a cosa sarebbe potuto accadere se Pasin avesse continuato a incidere, per il momento godiamoci Detour Ahead e diamogli il nostro migliore "welcome back".

Track Listing

Lost and Found; It Doesn't Matter Now; Jackhammer; Detour Ahead; The Light at the End of the Tunnel; Enigma; My Romance; Island.

Personnel

Chris Pasin
trumpet

Chris Pasin: trumpet; Dannie Richmond: drums; Rufus Reid: bass; Benny Green: piano; Steve Slagle: alto sax, soprano sax, flute.

Album information

Title: Detour Ahead | Year Released: 2009 | Record Label: H2O Records

Comments

Tags

Concerts


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Elegy for Thelonious
Frank Carlberg Large Ensemble
Echolocation
Mendoza - Hoff - Revels
Maniera
Marco Baldini
Hackney Diamonds (2CD)
Rolling Stones

Popular

Jazz Hands
Bob James
Esengo
London Afrobeat Collective
Light Streams
John Donegan - The Irish Sextet

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.