Home » Articoli » Album Review » Tamir Hendelman: Destinations

Tamir Hendelman: Destinations

By

View read count
Tamir Hendelman: Destinations
Trentanove anni, nato a Tel Aviv ma vissuto negli Stati Uniti da quando aveva 12 anni, Tamir Hendelman è uno splendido pianista sia nella tecnica che nell'ispirazione, che giunge tardivamente al secondo album in proprio dopo il debutto con Playground. Per anni è stato membro del Jeff Hamilton Trio, della Clayton-Hamilton Big Band ed ha collaborato con artisti del calibro di Teddy Edwards, Houston Person o Nick Brignola. Più recentemente s'è fatto apprezzare come raffinato accompagnatore di cantanti come Roberta Gambarini e Barbra Streisand, fino a quando ha iniziato la carriera di leader.

Se nel suo lavoro del 2008 guidava un trio con John Clayton al contrabbasso e Jeff Hamilton alla batteria oggi lo accompagnano due artisti altrettanto bravi come l'italiano Marco Panascia (da anni residente negli States e ascoltato con Kenny Barron ed Eric Reed) e lo straordinario Lewis Nash, che non ha certo bisogno di presentazioni.

Ne risulta un esemplare disco di modern mainstream pianistico dove Hendelman fa sfoggio di sapienza armonica, tocco limpido, incalzante lucidità di fraseggio, e accentuato senso ritmico. Uno stile luminoso e dalla ricca vena melodica, costruito sull'amore per i grandi maestri degli anni cinquanta/sessanta (in particolare Tyner ma anche Hancock, Garland) che ha l'ambizione di attraversare più di uno stile.

Ma nel disco non c'è solo questo: il trio manifesta alta coesione, evidenziando un accentuato respiro interno, uno swing bruciante e un intenso interplay. Sia Panascia che Lewis partecipano intensamente al lavoro collettivo, ritagliandosi ottimi spazi individuali.

Ultime considerazioni sul repertorio che affianca a qualche noto standard (come "You Stepped Out of a Dream," "Anthropology," "On the Street Where You Live") brani desueti come "Passarim" di Antonio Carlos Jobim, "Soft Winds" di Fletcher Henderson o "Valentine" del grande Fred Hersch.

Sono questi tra i momenti più riusciti del lavoro.

Track Listing

Wrap Your Troubles in Dreams; Passarim; Soft Winds; Le Tombeau de Couperin; My Song; You Stepped Out of a Dream; Israeli Waltz; Anthropology; Babushka; On the Street Where You Live; BQE; Valentine.

Personnel

Tamir Hendelman: piano; Marco Panascia: bass; Lewis Nash: drums.

Album information

Title: Destinations | Year Released: 2010 | Record Label: Resonance Records


< Previous
The Way We Talk

Next >
Renovations

Comments

Tags


Support All About Jazz

Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

How You Can Help

To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

From Me To You
Petra Van Nuis and Dennis Luxion
Tālskatis
Līva Dumpe
Breath Awareness
Derek Bailey, Sabu Toyozumi
Painter Of Dreams
Misha Tsiganov

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.