Sean Wayland: Click Track Jazz: Slave to the Machine Vols 1 & 2

AAJ Italy Staff BY

Sign in to view read count
Sean Wayland: Click Track Jazz: Slave to the Machine Vols 1 & 2
I due volumi di Click Track Jazz: Slave to The Machine curati dal tastierista e compositore australiano Sean Wayland, contengono una ricognizione molto ampia - per un totale di venisette brani - sulla possiblità di unire degli inserti sintetici alle classiche sonorità acustiche del jazz, sviluppati dalle tastiere o da strumenti elettronici come l'EWI ("Electronic Wind Istrument," uno strumento elettronico a fiato).

Il risultato - ottenuto con il supporto di numerosi musicisti, tra i quali Wayne Krantz e Donny McCaslin - porta in sé delle considerazioni contrastanti. Da una parte ci sono molti passaggi dove possiamo ascoltare uno swing naturale, grazie alle melodie sviluppate dal piano-trio e da un'improvvisazione mai troppo rischiosa, ma certamente piacevole e di buon gusto. Dall'altra troviamo, sparsi nelle due scalette, dei momenti veramente fuori luogo, dove sono proprio i troppi spazi lasciati alle tastiere a far scivolare l'intero discorso in direzioni già ascoltate, che nel loro intento vorrebbero rinnovare un determinato canone, ma che nella sostanza non aggiungono niente di inedito, anzi.

L'unica rivisitazione in programma - il resto sono pariture del leader - è "Giant Steps" di John Coltrane, eseguita in trio da Mark Guiliana, Matt Penman e Wayland, per un risultato complessivo di relativa originalità.

Track Listing

[Volume 1] 1. Belt Parkway; 2. Boxing Day; 3. Conglomorate; 4. Funkify Sesame Street; 5. Marshmallows; 6. Devotional; 7. Compression is Your Friend; 8. I Still Got It; 9. Ditty; 10. Oh Yeah; 11. Flypaper; 12. Solo Piece; 13. China Takes Over; 14. Stop I want To Get Off. [Volume 2] 1. 2012; 2. Neu Neu; 3. Giant Steps; 4. Waiting for the Computer to Take Over; 5. The Show Must Go On; 6. QY70; 7. Rotovibe; 8. Technocalypse; 9. Mark is Enough; 10. Special When Lit; 11. Superarc; 12. Neu Neu Blow; 13. I'll Face Ya 11:01.

Personnel

[Volume 1]: Mark Guiliana (batteria), Orlando Leflemming (contrabbasso), Jochen Rueckert (batteria), Matt Penman (contrabbasso), James Muller (chitarra), Donny McCaslin (sax tenore), James Muller (chitarra), Wayne Krantz (chitarra), Nate Wood (chitarra), Jeff Hanley (contrabbasso), Keith Carlock (batteria), Kristen Berardi (voce), Andrew Gander (batteria), Matt Clohesy (contrabbasso), Nate Wood (chitarra), Mark Shim (Ewi) [Volume 2]: Sean Wayland: tastiere, pianoforte, mixing. Con: Mark Guiliana (batteria), Keith Carlock (batteria), Orlando Leflemming (batteria), John Rueckert (batteria), Matt Penman (contrabbasso), Michael Valeanu (chitarra), Jeff Hanley (basso elettrico).

Album information

Title: Click Track Jazz: Slave to the Machine Vols 1 & 2 | Year Released: 2013 | Record Label: Seed Music

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Montreal Jazz Trio
Montreal Jazz Trio
Sounds Good
Fryderyk HD
Prim and Primal
Adam Nolan
Boxed In
Daniel Casimir
Family Plan
Family Plan
What to Wear in the Dark
Kate McGarry + Keith Ganz Ensemble
Mirror Mirror
Eliane Elias

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.