All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Sam Newsome: Chaos Theory

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Sam Newsome: Chaos Theory
Grande specialista del sax soprano, Sam Newsome è anche uno sperimentatore dello strumento, con all'attivo tre album in solitudine nei quali documenta gli esiti della sua ricerca—peraltro valorizzata anche in altri lavori, per esempio Magic Circle, in duo con Jean-Michel Pilc. Qui presenta il quarto, nel quale "prepara" in molti modi il sax: aggiungendovi campanelli e sordine, operando con elettronica, perfino prolungandolo inserendo tubi di plastica tra corpo e bocchino.

A dispetto di questa varietà di interventi "impropri" e del titolo che il musicista ha scelto per l'album, nella musica non c'è quasi niente di caotico, quasi che la Chaos Theory avesse per esiti la piena coerenza e l'ordine del prodotto concreto. Certo, com'è ovvio non mancano sperimentazioni timbriche— frequenti gli armonici e i sovracuti—e l'uso intenzionale, accanto a timbri nitidissimi, di sonorità sporche, che portano anche a momenti quasi interamente rumoristici—per esempio "Solo No. 3," un intreccio di reiterazioni continue e armonici —; tuttavia i tredici brani sono perlopiù leggibilissimi, spesso dotati di una ritmicità che li rende quasi ballabili—"Urban Location," "Sonic Polarity"—e talvolta persino caratterizzati da un quieto lirismo—esemplari "Solo No. 2" e la splendida conclusione, "Solo No. 4," dove i campanelli accompagnano le linee purissime dello strumento.

Ne vien fuori un lavoro davvero molto singolare, nel quale la libertà—i brani mancano perlopiù di un preciso e tradizionale percorso strutturale—e la sperimentazione—a parte in un caso lo strumento è sempre "preparato"—si uniscono felicemente con l'immediatezza comunicativa, così da renderlo interessante e apprezzabile per ogni tipo di ascoltatore.

Merita sottolineare come Newsome ringrazi nel libretto alcuni "selected members" della "straight-horn family," tra i quali—accanto a personalità come Dave Liebman e Branford Marsalis—figura anche il nostro Gianni Mimmo.

Track Listing

Chaos Theory No. 1; Tel Aviv; Sonic Polarity; Marching Towards; Chaos Theory No. 2; Urban Location; Boiler Room Aesthetics; Solo No. 1; Seven Points Of Reference; Chaos Theory No. 3; Bubble Mute Boogie; Solo No. 2; Solo No. 3; Chaos Theory No. 4; Solo No. 4.

Personnel

Sam Newsome: saxophone, soprano.

Album information

Title: Chaos Theory | Year Released: 2020 | Record Label: Autoprodotto

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

In Space
The Luvmenauts
Afrika Love
Alchemy Sound Project
Sunday At De Ruimte
Marta Warelis / Frank Rosaly / Aaron Lumley /...
Westward Bound!
Harold Land
Tread Lightly
Trøen Arnesen Quartet
MMBC Terma
Michael Bisio / MMBC

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.