Home » Articoli » Dave Holland / Kevin Eubanks / Obed Calvaire: Another Land

Album Review

Dave Holland / Kevin Eubanks / Obed Calvaire: Another Land

By

Sign in to view read count
Dave Holland / Kevin Eubanks / Obed Calvaire: Another Land
Dave Holland ritorna protagonista della scena musicale con l'album Another Land, pubblicato dalla Edition Records, e che riunisce, al fianco del monumentale bassista inglese, Kevin Eubanks e Obed Calvaire. Si tratta di un album registrato in studio e composto interamente da brani inediti che il trio ha concepito durante una serie di esibizioni live definite dal Guardian come "un inferno alimentato da un blues evocante lo spirito di Hendrix."

Dopo aver suonato, sia come band leader che in quanto collaboratore, in ensemble fortemente multiculturali ed onirici (Crosscurrents Trio, Crosscurrent, Milagro di Alan Pasqua, Blue Maqams di Anouar Brahem, solo per citare i più recenti), Holland ritorna alla prediletta forma del trio composto da basso, chitarra e batteria, un assetto che rimanda direttamente ai fasti del Gateway Trio, il gruppo con cui negli anni '70 Holland, insieme a Jack DeJohnette e John Abercrombie, contribuì a quella fusione libera fra generi musicali che diede nuova linfa alla musica contemporanea ispirando le successive generazioni di musicisti.

Come dimostrato già dalla traccia d'apertura, la muscolare "Grave Walker" , che inizia senza intro né stasi, dal nulla e improvvisamente, come a riprendere un discorso musicale aperto e libero che va avanti ormai da più di mezzo secolo, il basso di Holland si esalta nella mancanza di fiati e di pianoforte, potendosi far carico interamente, con il suo tocco duttile e profondo, della dimensione ritmica ed espressiva della composizione, sostenuto dalla cadenza vigorosa delle percussioni di Calvaire, con cui Holland instaura da subito una fusione più viscerale rispetto alle vibrazioni cerebrali intessute con DeJohnette, volendo riprendere il paragone con i Gateway.

Con la successiva title-track capiamo già di trovarci di fronte a un capolavoro della musica contemporanea: il giro di basso sinuoso di Holland avvolge a sé i sospiri della batteria e gli arpeggi della chitarra elettrica, che si liberano da tale morsa ammaliante solo durante i refrain, espandendo la melodia verso orizzonti marcatamente esotici. A metà del brano assistiamo al primo assolo di basso, una spirale sonora suadente che ci ricorda perché la storia di questo strumento ha un prima e un dopo Dave Holland. "Gentle Warrior" riprende il ritmo ossessivo della traccia iniziale, tanto che, se non fosse per gli arpeggi luminosi di Eubanks che sezionano il brano in diversi frammenti, potrebbe quasi essere una reprise di "Grave Walker."

"20 20" è una potente traccia di oltre otto minuti che fa da preludio alle atmosfere blues che caratterizzeranno il finale del disco. Qui Holland e Calvaire impressionano per la loro interrelazione che sfiora la simbiosi, mentre il tono crepuscolare della chitarra di Eubanks apre a scenari a metà fra post-ambient e post-rock. Al giro di boa, "Quiet Fire" è una sonata fiabesca solo chitarra in cui Eubanks dimostra di essere fra i più grandi espressivisti alla chitarra elettrica in circolazione. In "Mashup" viene invece fuori l'animo più funky del trio che si lascia finalmente andare a una progressione improvvisata e a tratti irresistibile.

Il finale del disco, con "Passing Time" e "The Village" , è impregnato di un blues incendiario, sporco, struggente, prima che l'infernale "Bring it Back Home" , con i suoi crescendo e diminuendo, ci riporti indietro dall'altra Terra dipinta da questi tre straordinari musicisti capaci di annullare sé stessi e il proprio virtuosismo in favore di un messaggio più grande da condividere, e cioè che la musica nella sua forma più pura può essere portatrice di quella verità e quella conoscenza che rendono liberi.

Track Listing

Grave Walker; Another Land; Gentle Warrior; 20 20; Quiet Fire; Mashup; Passing Time; The Village; Bring It Back Home.

Personnel

Dave Holland: bass; Kevin Eubanks: guitar; Obed Calvaire: drums.

Album information

Title: Another Land | Year Released: 2021 | Record Label: Edition Records


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Post a comment about this album

Tags

More

New Oxford Brevity
Dominic Lash / Pat Thomas
Dedicated To You
Joe Coughlin
Times Like These
Nica Carrington
Blue Note Re:imagined II
Various Artists

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.