All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Tells No Lies: Anasyrma

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Tells No Lies: Anasyrma
Questo terzo lavoro dei Tell No Lies è risultato uno dei migliori dischi del 2020 nel referendum Top Jazz della critica italiana e i motivi del consenso sono evidenti. Il quintetto bolognese presenta sette nuovi brani di Nicola Guazzaloca che si sviluppano in piena coerenza con l'identità espressiva della formazione, qui ampliata con tre ospiti.

La musica ripropone l'appassionante formula di temi melodicamente avvincenti e ritmicamente incalzanti, caratterizzati da forte impatto timbrico, incisive iterazioni ritmiche e quadri con roventi assoli o liberi confronti improvvisati. Stilisticamente parlando si collocano tra l'hard-bop avanzato del quintetto di Charles Mingus con Don Pullen e George Adams e il free storico con i suoi sviluppi chicagoani.

Dopo il sempre pregevole disco registrato dal vivo al Torrione Jazz Club, il gruppo torna a incidere in studio senza perdere un grammo della potenza espressiva e del groove. Il sound vibrante dei due sassofoni (Edoardo Marraffa e Filippo Orefice) che espongono nitidi temi all'unisono su marcati tappeti ritmici è entusiasmante e costituisce un tratto distintivo della formazione.

La tracklist inizia con il lungo "Moondays" che si sviluppa a partire da una breve frase iterata del piano e poi sviluppata dai sassofoni in un crescente climax che sfocia nell'acceso assolo free di Christian Ferlaino al baritono. A questi seguono altri interventi di pianoforte e sax tenore su dinamiche di più ampio respiro e la ripetizione finale del tema base. "Magenta," "Zadina," "Leili" e "Anteo" seguono più o meno lo stesso schema (anche se quest'ultimo ha una seducente base ritmica latina) mentre altri mostrano differenti e suggestivi percorsi. "Scintilla" è un lento e austero inno esposto dall'inizio alla fine dai saxophones all'unisono, a cui s'affianca un tumultuoso quadro free nella parte centrale. Ancora lento e d'impronta folk è il cantabile "Mokusha," dove spicca il lungo intervento free di Edoardo Marraffa al sopranino, in dialogo con Filippo Orefice al sax tenore e gli altri partner.

Track Listing

Moondays; Magenta; Scintilla; Leili; Anteo; Zadina; Mokusha.

Personnel

Nicola Guazzaloca: piano; Edoardo Marraffa: saxophone, tenor; Filippo Orefice: saxophone, tenor; Luca Bernard: bass, acoustic; Andrea Grillini: drums; Christian Ferlaino: saxophone, baritone; Francesco Guerri: cello; Federico Pierantoni: trombone.

Album information

Title: Anasyrma | Year Released: 2020 | Record Label: Aut Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Shapeshifters
Reuter / Motzer / Grohowski
Tales From The Jacquard
Julian Siegel Jazz Orchestra
Dreamer
Pamai Chirdkiatisak
Music Room 1985
Wayne Krantz
Tumaini
Berta Moreno Afro-Jazz Soul Project
Stories
Roni Ben-Hur

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.