Home » Articoli » Giovanni Mirabassi Trio & Strings: Viva V.E.R.D.I.

1
Album Review

Giovanni Mirabassi Trio & Strings: Viva V.E.R.D.I.

By

Sign in to view read count
Giovanni Mirabassi Trio & Strings: Viva V.E.R.D.I.
Da anni residente a Parigi e più noto all'estero che da noi, Giovanni Mirabassi è un pianista dotato di ottima tecnica e autore di alcuni bei lavori, specie in trio. E proprio su questa formazione è basato Viva V.E.R.D.I., registrato dal vivo a Goyang, in Corea del Sud, assieme al contrabbassista Gianluca Renzi, già in passato collaboratore del pianista e autore di alcune dei brani, e al batterista Lukmil Perez Herrera.

Ma la particolartà del lavoro è che assieme al trio è in scena un ampia orchestra d'archi locale (con alcune aggiunte), diretta dal compositore e direttore d'orchestra italiano Lorenzo Pagliei. In programma (il titolo è solo un ellittico ossequio alla melodia italiana) brani originali, oltre a due omaggi: uno a Hermeto Pascoal, l'altro alla Corea, con la conclusiva canzone folk "Arirang."

Come spesso succede, non è semplice giudicare l'incontro tra jazz e orchestra d'archi: troppo distanti non tanto le sonorità e la tradizione, quanto le atmosfere che un numero così elevato di corde inevitabilmente evocano rispetto al dinamismo e all'asciuttezza di un trio piano-basso-batteria. E questo anche quando in scena ci sia un pianista comunque lirico ed estroverso qual è Mirabassi.

Ciò non significa che il disco manchi di qualità e attrattive: melodicamente indovinati pressoché tutti i temi, estremamente brillanti le improvvisazioni, curati gli arrangiamenti degli archi, molto coinvolgente l'assieme. I musicisti, poi, mostrano grandi qualità: Mirabassi ha un estro torrenziale e una grande varietà armonica, mentre Renzi si produce in alcuni assoli di grande profondità (Herrera, quasi fatalmente in tale contesto, rimane un po' più nell'ombra). E il pubblico, infatti, pare dalla registrazione gradire molto lo spettacolo.

Rimane quindi solo quella sensazione di dolce in eccesso prodotta dalle sonorità degli archi, per giunta così stridente con le improvvisazioni. Sensazione, tuttavia, certo soggettiva: se il palato di chi ascolta è in grado di apprezzarla, VIVA V.E.R.D.I. è un lavoro piacevole e ricco di momenti trascinanti.

Track Listing

Viva V.E.R.D.I.; A Song for Sabrina; Anna And Sevy; Octobre; Somewhere in Seoul; The Ancient Oak; Bebè; Arirang.

Personnel

Giovanni Mirabassi: pianoforte; Gianluca Renzi: contrabbasso; Lukmil Perez Herrera: batteria; Bee String Orchestra di trentuno elementi, direttore Lorenzo Pagliei.

Album information

Title: Viva V.E.R.D.I. | Year Released: 2014 | Record Label: CAM Jazz


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Post a comment about this album

Tags

More

The Way of the Groove
Ben Patterson
Incorporated
Skopje Jazz Inc.
Existential Moments
Joe McPhee / John Edwards / Klaus Kugel

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.