Home » Articoli » Goldbug: The Seven Dreams

Album Review

Goldbug: The Seven Dreams

By

Sign in to view read count
Goldbug: The Seven Dreams
Il quartetto Goldbug, guidato dal chitarrista Tim Motzer, è una sorta di supergruppo che mette assieme il batterista del trio di Adrian Belew, il saxofonista dei Soft Machine Legacy e il bassista dei Base3 per esplorare territori misteriosi pieni di echi elettronici e organici che si intersecano vicendevolmente senza soluzione di continuità.

Le sette composizioni sono in larga parte improvvisate e danno poi modo a Tim Motzer di compiere un prezioso lavoro di editing, con la collaborazione di Barry Meehan, attraverso interventi di taglia e cuci degno del miglior Teo Macero. Siamo dalle parti dei King Crimson senza però la componente epica, dalle parti di Bill Laswell e di David Torn, dalle parti di Jon Hassell e di Brian Eno.

Il groove è sempre ben sostenuto, ma non diventa mai pervasivo, le textures si sfrangiano una nell'altra senza soluzione di continuità. Ascoltare questa musica è come affrontare un lungo viaggio guardando dentro ad un caleidoscopio. Sono piccole schegge di suono che si intrecciano e si sovrappongono incessantemente, avvicinandosi e allontanandosi con sincronismi misteriosi. Minuscoli elementi che presi singolarmente risultano essere strutturalmente semplici, ma che sovrapposti magistralmente in vari layer diventano tentacoli di piante carnivore che lentamente ci trascinano al loro interno. Per accarezzarci, non per divorarci.

Track Listing

01. Shadow Memory; 02. The Departure; 03. Unraveling; 04. Scratching the Third Eye; 05. Elevation; 06. The Past Is Still Present; 07. Persistence of a Memory.

Personnel

Eric Slick (batteria, percussioni, voce); Theo Travis (sax e flauto); Barry Meehan (basso, piano, voce); Tim Motzer (chitarra, tastiere, laptop).

Album information

Title: The Seven Dreams | Year Released: 2011 | Record Label: Butter Problems

Post a comment about this album

Tags

More

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.