All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Harold O'Neal: Piano Cinema

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Harold O'Neal è un pianista singolare. Quest'album in solo ripropone lo stile ricercato, intriso di riferimenti all'impressionismo francese e alle radici del jazz, che aveva presentato nel 2011 in Marvelous Fantasy. Durante gli studi al Berklee College e alla Manhattan School Of Music, la sua storia musicale è segnata dal sodalizio con Bobby Watson (2001) e poi con Andrew Hill (2002). Quest'ultimo lo raccomandò a Greg Osby nel cui quartetto Harold ha debuttato a 21 anni incidendo St. Louis Shoes (Blue Note 2003). Dopo qualche anno intriso di modern mainstream nel 2006 è nata in Harold una profonda riflessione sulla sua storia familiare, anch'essa singolare. Lo zio di Harold è stato un noto esponente delle Pantere Nere di Kansas City, rifugiatosi con alcuni familiari in Tanzania, dove lo stesso Harold è nato e vissuto fino a 4 anni. Da quella riflessione e quel disco ( Charlie's Suite, PME Records 2007) lo stile del pianista ha intrapreso un percorso introspettivo fino a giungere all'attuale lavoro.

Piano Cinema scorre in equilibrio tra radiose melodie e intricate improvvisazioni, dove elementi neo-romantici ed echi di stride piano e ragtime si legano in percorsi cantabili. Anche in questo disco troviamo riferimenti alla sua famiglia. La dolcezza di "The Lady and the Prince," ricca di riferimenti al jazz degli anni trenta, s'ispira all'incontro dei suoi genitori. In "Moonlight" emerge con chiarezza il suo amore per la musica di Chopin, studiata nell'infanzia, e altri brani hanno la fragranza di un commento sonoro per un film muto. Nuovo probabile riferimento alle radici familiari: era proprio quello il lavoro che faceva il suo bisnonno nella Kansas City d'inizio secolo

Personnel: Harold O'Neal - solo piano

Title: Piano Cinema | Year Released: 2018 | Record Label: Omomuki Foundation

About Harold O'Neal
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related