All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Alessandro Galati Trio: On A Sunny Day

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Alessandro Galati Trio: On A Sunny Day
Dopo il riuscito Seals, il secondo disco del trio di Alessandro Galati conferma la crescita di una formazione la cui intesa continua a maturare grazie al maggior rodaggio e alle tournée fatte nel frattempo.

Il lavoro include, con una sola eccezione, tutte composizioni del pianista fiorentino, dall'andamento prevalentemente narrativo ma con atmosfere anche assai diverse tra loro. L'incipit e la title track, per esempio, sono brani caratteristici del suo stile, con personalissimi arpeggi alla tastiera, ma vedono anche la forte presenza del contrabbasso di Gabriele Evangelista -sempre più autorevole interprete dello strumento -che accanto ai soli rimane spesso in prima fila sulla scena insieme al piano, e con il sensibile lavoro di Stefano Tamborrino ai piatti. "In Beijing" è invece sviluppato su un tema orientale, ispirato proprio dal tour cinese dello scorso anno, e ha momenti di paritetica distillazione dei suoni; "Crazy Winter" è più swingante, ma alterna lirismo e astrattezza, mentre "Hungaria," dal forte andamento ritmico con un bell'intervento di Tamborrino alle percussioni, e "Insensatez," di Antonio Carlos Jobim, richiamano certe cose dei trii di Melhdau, senza alcuna agiografia.

Ma i momenti forse più alti del lavoro sono due brani narrativamente struggenti: "L'incontro," titolo che indica assai bene il contenuto melodico espresso dal pianoforte, a momenti quasi romantico, punteggiato da opportuni interventi "devianti" di contrabbasso e batteria; e "MMMM," il cui titolo cela la dedica a uno sfortunato collega, aperto da Evangelista e poi condotto in libertà, con nostalgica drammaticità, da Galati.

Un disco che mette in luce una formazione fortemente paritetica, classico quanto a temi ma anche giustamente attraversato da un libero dialogare dei suoni, così da essere al tempo stesso godibile, coinvolgente e sempre aperto. Va detto infine che, proprio come Seals lo scorso anno, anche On a Sunny Day ha vinto la classifica del miglior disco internazionale dell'anno della rivista giapponese Jazz Critique, come "Best Instrumental Album."

Track Listing

Balloons; Insensatez; In Beijing; Crazy Winter in Town; L'incontro; On a Sunny Day; Drop Down Tango Shore; Hungaria; MMMM; Smell of the Air; Yellow Brain.

Personnel

Alessandro Galati: pianoforte; Gabriele Evangelista: contrabbasso; Stefano Tamborrino: batteria.

Album information

Title: On A Sunny Day | Year Released: 2016 | Record Label: Via Veneto Jazz

Post a comment about this album

Watch

Tags

Jazz Near Florence
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop Amazon

More

Transmigration
Makram Aboul Hosn
Wrongs
Dan Pitt Quintet
Polaris
Greg Skaff
Sun Beans Of Shimmering Light
Wadada Leo Smith / Douglas Ewart / Mike Reed
Northwestern Songs
Arne Torvik
I Am Not A Virus
Jordan VanHemert
Braids
Sam Rivers

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.