Home » Articoli » Album Review » Allison Miller's Boom Tic Boom: No Morphine No Lilies

Allison Miller's Boom Tic Boom: No Morphine No Lilies

By

Sign in to view read count
Allison Miller's Boom Tic Boom: No Morphine No Lilies
No Morphine No Lilies è album che soddisferà palati eterogenei, trasversali, curiosi, esigenti. La batterista e compositrice Allison Miller ha frequentato nel corso della sua carriera ambiti e ambienti musicali i più disparati trovando nella formazione denominata Boom Tic Boom - qui al secondo lavoro discografico dopo l'omonimo, acclamato album di debutto - il tramite ideale per veicolare compiutamente la propria visione musicale. Non a caso la composizione stessa dell'ensemble mostra quanto ambiti stilistici e generazionali apparentemente distanti possano non solo semplicemente convivere ma accendere la scintilla dell'ispirazione, della sfida reciproca, solleticando le singole personalità .

Come non sottolineare per esempio lo splendido contrasto/incastro tra la poderosa pulsazione del contrabbasso di Todd Sickafoose, l'elastica scansione ritmica della leader con il pianismo aperto, intricato, armonicamente complesso dell'avventurosa Myra Melford. O il folk-tinge tutt'altro che canonico del violino di Jenny Scheinman, irrequieto nel conferire un'aura tra il malinconico e lo stralunato a composizioni nervose e dall'andamento irregolare. Senza contare, in due brani, il contributo al solito scoppiettante, ricco di verve e di humor del trombettista Steve Bernstein.

In No Morphine No Lilies troverà quindi piena soddisfazione l'amante del jazz legato ai canoni boppistici, seppur adeguatamente rinfrescati e disturbati da cadenze reggae come avviene nell'iniziale "Pork Belly". "Nuh-Uh, No Sir" solleticherà invece le orecchie di chi cerca avventurosità melodica, spericolatezza timbrica e imprevedibilità ritmica. I sognatori, quelli disposti a far carte false per una ballad suonata e cantata come si deve apprezzeranno l'andamento sinuoso di "Once" e la voce di Rachel Friedman. Ma questi sono solo alcuni spunti di ascolto per un album da gustare dall'inizio alla fine, di presa immediata e ricco di preziosità.

Track Listing

01. Pork Belly; 02. Early Bird; 03. Waiting; 04. The Hitch; 05. Speak Eddie; 06. Six Nettes (L.Parrott); 07. Spotswood Drive; 08. Once (J.Lurie); 09. The Kitchen (M.Melford); 10. Sun Comes Up The Reservoir; 11. Nuh-uh, No Sir. Tutte le composizioni sono di Allison Miller tranne quelle indicate.

Personnel

Allison Miller (batteria); Todd Sickafoose (contrabbasso); Myra Melford (piano); Jenny Scheinman (violino); Rachel Friedman (voce); Erik Friedlander (violoncello); Ara Anderson (tromba), Steve Bernstein (tromba a coulisse).

Album information

Title: No Morphine No Lilies | Year Released: 2013 | Record Label: Foxhaven Records

Comments

Tags

Concerts


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Being
Chris Rottmayer
Town of Two Faces
The Choir Invisible with Charlotte Greve, Vinnie...
They Tried to Kill Me Yesterday
Paul R. Harding / Michael Bisio / Juma Sultan
Eagle's Point
Chris Potter

Popular

Jazz Hands
Bob James
Esengo
London Afrobeat Collective
Light Streams
John Donegan - The Irish Sextet

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.