1

Lisbon Underground Music Ensemble: L.U.M.E.

Angelo Leonardi BY

Sign in to view read count
Lisbon Underground Music Ensemble: L.U.M.E.
Il termine "lume" in portoghese significa fuoco ma, inteso come acronimo, indica il Lisbon Underground Music Ensemble, una band di 15 elementi guidata dal pianista e compositore Marco Barroso. Nato nel 2006 il L.U.M.E. debutta con quest'album in cui mostra di saper dire qualcosa di personale nel panorama orchestrale contemporaneo.

La scena musicale di Lisbona è oggi quanto mai vivace ed eclettica: accanto alla rinascita del Fado (con brave e fascinose cantanti come Carminho, Gisela João, Cuca Roseta, Ana Moura) c'è un ricco e variegato universo di solisti, gruppi e orchestre che fondono jazz, rock, sperimentazione e quant'altro. Non è casuale che nella luminosa città di Pessoa operi la Clean Feed, l'etichetta oggi più innovativa del continente europeo.
Nell'ambito orchestrale il Portogallo vanta ottimi organici orchestrali (pensiamo all'Orquesta Jazz de Matosinhos o alla Tora Tora Big Band) ma il L.U.M.E. è certo il più eclettico e avventuroso.

Marco Barroso non si considera strettamente un musicista jazz: se in quest'ambito troviamo vicinanze con la big band di Don Ellis, la Vienna Art Orchestra o John Zorn, nel territorio del rock d'avanguardia abbiamo echi di Frank Zappa, Tortoise, Fred Frith e nella classica Stravinskij e Ives. Ovviamente non è tutto perchè nel disco emergono deliziosi riferimenti alla tradizione orchestrale mainstream ("Turn Around," "Freestyle Boogie," "Festa") o si privilegia la sperimentazione sulla scia dalle orchestre free ("Curves on the Points to Find").
Questi e molti altri ingredienti trovano nel L.U.M.E. una riformulazione personale e di grande impatto. Il disco è un caleidoscopio musicale che evidenzia alcuni punti di eccellenza: la potenza e ricchezza timbrica, la velocità ritmica, la duttilità con cui l'organico sa passare da un ambito espressivo all'altro. Sottolineamo anche l'alto livello degli interventi individuali, che si legano in modo sempre pertinente alle pagine scritte.

In definitiva, il L.U.M.E. offre un esplosivo e trascinante caleidoscopio musicale senza perdere mai il senso della direzione, mentre coniuga l'ambito spettacolare (dal vivo dev'essere irresistibile) con la ricerca.
In Italia non è noto quanto dovrebbe: speriamo nella lungimiranza dei promoter.

Track Listing

What; Lux; Turn Around; Ignicão; (...); Freestyle Boogie; Curves on the Points to Find; Festa.

Personnel

Marco Barroso: composizione, direzione, pianoforte, elettronica; Jorge Almeida, João Moreira, Pedro Monteiro: trombe; Luís Cunha, Eduardo Lála, Pedro Canhoto: tromboni; João Pedro Silva: sax contralto; José Menezes: sax tenore; Jorge Reis: sax soprano; Paulo Gaspar: sax soprano, clarinetto; Elmano Coelho: sax baritono; Manuel Luís Cochofel: flauto; Miguel Amado: contrabbasso, basso elettrico; André Sousa Machado: batteria.

Album information

Title: L.U.M.E. | Year Released: 2014 | Record Label: Challenge Records

Post a comment about this album

Listen

Tags

Shop Amazon

More

A New Dawn
Marius Neset
Graduation
Il Sogno
Live!
Chick Corea Akoustic Band with John Patitucci &...
Detail - 90
Frode Gjerstad / Kent Carter / John Stevens
Tri-Cycle
Alex Jenkins Trio
Chartreuse
Gaetano Letizia

Popular

Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
The Garden
Rachel Eckroth
Uma Elmo
Jakob Bro

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.