Home » Articoli » Evelyn Petrova: Living Water

Album Review

Evelyn Petrova: Living Water

By

Sign in to view read count
Evelyn Petrova: Living Water
Se di primo acchito il rimpallo nevrotico di tradizione popolare russa, forma canzone e improvvisazione rischia di lasciare spiazzati, Living Water dopo un paio di ascolti rivelerà ai più attenti tutta la vena creativa di questa notevolissima fisarmonicista, che annovera tra i momenti più importanti della sua carriera un disco in duo con Alexander Balanescu (Upside Down, Leo, 2007).

Living Water è stato registrato nel febbraio 2008 in un teatro di San Pietroburgo, durante la performance in solo della ballerina russa Tanya Khabarova, di cui questa musica costituisce il commento. Dopo aver ripreso brandelli del recondito folklore russo (anche titoli e testi rimandano a quel mondo) la Petrova lo sviscera e lo ampia con improvvise interruzioni, schegge di emotività, esasperazioni rumoristiche, eruzioni gutturali, percussività impazzita, filastrocche ("Play") e insospettabile senso melodico o addirittura abbozzando una sorta di rap balcanico ("Party").

Sia alla voce che alla fisarmonica la tecnica e la personalità non le mancano davvero. Lo dimostra muovendosi tra sonorità non convenzionali e uno sviluppo armonico impeccabile che si rivela nelle parti più liriche e melodiche o quando doppia col mantice una breve sezione cantata e improvvisata ("Mysterious Forest").

Il vero limite del disco sta tutto nell'impossibilità di vedere la ballerina di cui si possono solo percepire alcuni frettolosi passi sul palco.

Track Listing

01. Mysterious Forest; 02. Lullabye; 03. Play; 04. Lass; 05. Song; 06. Party; 07. Angel; 08. Conversation With Mother; 09. Contest; 10. Lament; 11. Dream; 12. Bride; 13. Market Scrap; 14. Wedding Train.

Personnel

Evelyn Petrova (fisarmonica, voce).

Album information

Title: Living Water | Year Released: 2009 | Record Label: Leo Records


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Post a comment about this album

Tags

More

Freedom
Albare & Co.
Fire Hills
Olie Brice Trio / Octet
Far Horizons
Brian Auger and the Trinity

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.