Bruce Barth Trio: Live at Smalls

AAJ Italy Staff BY

Sign in to view read count
Bruce Barth Trio: Live at Smalls
Alla guida di un trio compatto ed assortito, Barth firma un pregevole disco nel segno dello swing. Grazie anche alla dimensione live la musica qui proposta ben rappresenta la mutevole cifra stilistica del pianista statunitense, giunto al dodicesimo cd da leader. Tutto si sviluppa all'insegna della sorpresa e della discontinuità, nell'intento di dar forma a multiformi costruzioni musicale in ognuna dei nove brani in scaletta. Alla base vi è uno swing gioioso e robusto, arricchito da atmosfere sospese, free forms, aromi latini ed accenti dinamici.

Emerge un percorso trasversale dove l'eterogeneità dei materiali sonori adottati riflette a pieno il pensiero e gli interessi del leader, da trent'anni sulla scena jazzistica. È un trio che ha tutte le carte in regola per imporsi ancora più diffusamente oltre la scena statunitense nel panorama delle musiche improvvisate. Ne vien fuori un percorso incisivo e raffinato, rispettosamente ancorato alla tradizione. Lo illumina una invidiabile disinvoltura ritmica, che si aggiunge all'ispirata condotta strumentale di tutti e tre musicisti. Degna di nota anche la controllata asciuttezza espressiva di Barth, magistralmente coniugata alla partecipazione emotiva.Alla guida di un trio compatto ed assortito, Barth firma un pregevole disco nel segno dello swing. Grazie anche alla dimensione live, la musica qui proposta ben rappresenta la mutevole cifra stilistica del pianista statunitense, giunto al dodicesimo CD da leader. Tutto si sviluppa all'insegna della sorpresa e della discontinuità, nell'intento di dar vita a multiformi costruzioni musicale in ognuna dei nove brani in scaletta. Alla base vi è uno swing gioioso e robusto, arricchito da atmosfere sospese, free forms, aromi latini ed accenti dinamici.

Emerge un percorso trasversale dove l'eterogeneità dei materiali sonori adottati riflette a pieno il pensiero e gli interessi del leader, da trent'anni sulla scena jazzistica. È un trio che ha tutte le carte in regola per imporsi ancora più diffusamente oltre la scena statunitense nel panorama delle musiche improvvisate. Live at Smalls segue un percorso incisivo e raffinato, rispettosamente ancorato alla tradizione. Lo illumina una invidiabile disinvoltura ritmica, che si aggiunge all'ispirata condotta strumentale di tutti e tre musicisti. Degna di nota anche la controllata asciuttezza espressiva di Barth, magistralmente coniugata alla partecipazione emotiva.

Track Listing

01. Oh Yes I Will; 02. Sunday; 03. Yama; 04. Almost Blues; 05. Peaceful Place; 06. Afternoon in Lleida; 07. Wilsonian Alto; 08. Good Morning Heartache; 09. Looking Up.

Personnel

Bruce Barth (pianoforte); Vicente Archer (contrabbasso); Rudy Royston (batteria).

Album information

Title: Live at Smalls | Year Released: 2011 | Record Label: Smalls Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Narratives
Alisa Amador
Trust Me
Gerry Eastman Trio
Wandersphere
Stephan Crump
This Land
Theo Bleckmann & The Westerlies
Trust Me
Gerry Eastman Trio

Popular

Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
The Garden
Rachel Eckroth
Time Frames
Michael Waldrop

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.