All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Rossano Baldini: Light

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Ispirato dalla parole spese sul tema da Italo Calvino nelle Lezioni Americane, questo progetto del pianista Rossano Baldini vuol essere una realizzazione dell'idea di leggerezza, costruita a partire da una selezione di brani (o spezzoni di brano) di musica elettronica e per mezzo di accurate e coraggiose sperimentazioni in sala di registrazioni.

A renderlo possibile è anche la complicità e la simpateticità dei tre eccellenti musicisti che affiancano Baldini -Gianluca Petrella, Pierpaolo Ranieri e Michele Rabbia -le grandi capacità creative dei quali sono il sale di un lavoro che altrimenti rischierebbe di appiattirsi su atmosfere sospese, clima ambient e reiterazioni minimaliste, che ne costituiscono comunque l'identità stilistica.

I riferimenti tematici, come detto, rinviano alla musica elettronica, dalla quale vengono selezionati brani di alcuni autorevoli artisti: dai Kraftwerk a Goldmund, da Bjork agli Autechre, fino a Ryuichi Sakamoto. Nessun brano è originale, dato che proprio la rilettura -che in alcuni casi diventa una vera e propria ri-creazione -delle composizioni originarie è il cuore del progetto. Di essa va sottolineato un aspetto per certi aspetti sorprendente: il trattamento è assai poco "elettronico," grazie alla centralità timbrica del pianoforte di Baldini e alla pregnanza degli interventi del trombone di Petrella, che -complici i mille suoni evocati da Rabbia -finiscono per integrare in un contesto acustico anche il basso elettrico di Ranieri.

Ovviamente l'aspetto elettronico è ben presente, grazie alle elaborazioni aggiuntive di Rabbia e dello stesso Ranieri, ma -con alcune eccezioni, come "Psyché Rock" -si tratta di un arricchimento di un nucleo fondamentalmente acustico. Che è anche quanto caratterizza le atmosfere, ben più dell'evocatività dei suoni elettronici: l'ossessività dei pedali del piano (per esempio in "Light" e "Noon"), di matrice minimalista, produce infatti un effetto di drammaticità, mentre le elucubrazioni del trombone rimandano a un'attiva ricerca interiore.

L'originalità di questo virtuoso contrasto tra sonorità acustiche e composizioni per elettronica è uno degli aspetti intriganti di un lavoro che ha poi nelle invenzioni dei singoli i suoi dettagli più preziosi e nella cura complessiva dei suoni il suo pregio maggiore.

Track Listing: Jynweythek; Das Model; Pleasure Is All Mine; Psyché Rock; Yulquen; Light; Fahrenheit Fair Enough; Noon.

Personnel: Rossano Baldini: piano; Gianluca Petrella: trombone; Pierpaolo Ranieri: bass, effects; Michele Rabbia: percussions, drums, live electronics.

Title: Light | Year Released: 2015 | Record Label: Albore Jazz

Tags

Watch

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
Read more articles
Light

Light

Albore Jazz
2015

buy
 

It Won't Be Late

Song & Music Lyrics
2013

buy

Related Articles

Read This Should Be Fun Album Reviews
This Should Be Fun
By David A. Orthmann
April 20, 2019
Read Transoceanico Album Reviews
Transoceanico
By Patrick Burnette
April 20, 2019
Read Pete Seeger: The Smithsonian Folkways Collection Album Reviews
Pete Seeger: The Smithsonian Folkways Collection
By Jakob Baekgaard
April 20, 2019
Read Live in Newcastle, December 8, 1972 Album Reviews
Live in Newcastle, December 8, 1972
By John Kelman
April 19, 2019
Read HUJE 2018 Album Reviews
HUJE 2018
By Jack Bowers
April 19, 2019
Read Farallon Album Reviews
Farallon
By Jerome Wilson
April 19, 2019
Read Burning Meditation Album Reviews
Burning Meditation
By John Sharpe
April 18, 2019