All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Yonathan Avishai: Joys and Solitudes

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Dopo due dischi pubblicati con altre etichette, Yonathan Avishai entra nella scuderia Ecm riproponendo il trio di Modern Times, con cui aveva debuttato nel 2015.
Nato a Tel Aviv nel 1977, da madre francese e padre israeliano, il pianista è in Francia dal 2001. Per un decennio ha vissuto a Bordeaux, dove ha studiato musicoterapia e insegnato musica, e da sei s'è avvicinato a Parigi, prendendo residenza nella Yonne.
Le sue partnership più famose sono quelle col trombettista Avishai Cohen, amico dall'adolescenza, e col contrabbassista Omer Avital.

In questo lavoro il trio sviluppa la ricerca dell'esordio, con una musica influenzata dalla tradizione afro-americana ma incline a momenti d'astratto camerismo. Il pianismo di Yonathan ha relazioni con quello di Ahmad Jamal per la riflessiva profondità armonica, il raffinato senso ritmico e il particolare equilibrio tra note e silenzi. Come in Jamal l'approccio con gli standard è particolare: pur rispettando l'identità dei temi evidenzia il gusto per la trasformazione, ricca di spostamenti sul tempo e nuove relazioni spaziali. Ne è un esempio la rilettura di "Mood Indigo," com'era già successo nel disco d'esordio con l'altro standard ellingtoniano "I've Got It Bad And That Ain't Good."
Le composizioni originali evidenziano una particolare grazia melodica e gli sviluppi dei brani rifuggono dalla tipica sequenza tema/assoli/tema (altre caratteristiche che avvicinano il pianista a Jamal). Nel percorso musicale spiccano per ricercatezza le ballad "Song For Fanny" e "Shir Boker," il suggestivo "Tango," ispirato dall'ascolto di Ojos Negros di Anja Lechner e Dino Saluzzi. Il brano più complesso e articolato è "When Things Fall Apart," che si sviluppa per dodici minuti tra venature impressionistiche, incisivi ostinati, empatia coi partner e un magistrale controllo degli spazi.

Track Listing: Mood Indigo; Song For Anny; Tango; Joy; Shir Boker; Lya; When Things Fall Apart; Les Pianos De Brazzaville.

Personnel: Yonatan Avishai: piano; Yoni Zelnik: bass; Donald Kontomanou: drums.

Title: Joys and Solitudes | Year Released: 2019 | Record Label: ECM Records

Tags

Watch

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Upcoming Shows

Date Detail Price
May24Fri
Yonathan Avishai Trio
Sunset-Sunside
Paris, France
€28
Aug12Mon
Yonathan AVISHAI, Harold López-Nussa
L'astrada
Marciac, France

Related Articles

Read After the Rain: A Night for Coltrane Album Reviews
After the Rain: A Night for Coltrane
By Jakob Baekgaard
April 21, 2019
Read Cadillac Turns Album Reviews
Cadillac Turns
By Troy Dostert
April 21, 2019
Read A Pride Of Lions Album Reviews
A Pride Of Lions
By John Sharpe
April 21, 2019
Read Sunburst Finish Album Reviews
Sunburst Finish
By Glenn Astarita
April 21, 2019
Read This Should Be Fun Album Reviews
This Should Be Fun
By David A. Orthmann
April 20, 2019
Read Transoceanico Album Reviews
Transoceanico
By Patrick Burnette
April 20, 2019
Read Pete Seeger: The Smithsonian Folkways Collection Album Reviews
Pete Seeger: The Smithsonian Folkways Collection
By Jakob Baekgaard
April 20, 2019