Home » Articoli » Manuel Valera New Cuban Express Big Band: José Martí En Nueva Yor...

Album Review

Manuel Valera New Cuban Express Big Band: José Martí En Nueva York

By

Sign in to view read count
Manuel Valera New Cuban Express Big Band: José Martí  En Nueva York
Chi segue i protagonisti contemporanei del cosiddetto latin jazz conosce bene Manuel Valera. Nel 1995 il pianista ha lasciato la natia Havana per trasferirsi negli Stati Uniti, prima a Miami e poi a New York dove ha studiato alla New School for Jazz and Contemporary Music. Dal 2004 s'è progressivamente imposto come una figura artistica di rilievo: leader di propri gruppi (alcuni album con varie formazioni, uno dei quali nominato al Grammy come miglior disco di jazz latino), compositore anche in ambito cameristico e collaboratore di artisti del calibro di Paquito D'Rivera, Arturo Sandoval, Dafnis Prieto, Jeff "Tain" Watts.

Questo debutto discografico a capo di una big band viene dopo mesi di regolari esibizioni al Terraza 7 , il locale di New York di Freddy Castiblanco. È anche questo il motivo della particolare coesione con cui si presenta l'orchestra, in cui troviamo alcuni tra i massimi strumentisti dell'area metropolitana. L'originale cantante della formazione è l'argentina Sofia Rei ma Valera dopo aver ascoltato Camila Meza cantare alla Jazz Gallery, è stato così colpito da affiancarla alla prima. In tutti i brani del disco troviamo dunque un'affascinante presenza vocale con testi in spagnolo.

Le musiche originali s'ispirano alla figura dell'eroe nazionale cubano José Martí di cui hanno musicato alcune liriche dalla raccolta del 1891 "Versos Sencillos" ; l'estetica orchestrale è una bella sintesi tra il mainstream orchestrale di Thad Jones / Mel Lewis e i tipici modelli latini. Tutto scorre al meglio, alternando brani swinganti, dall'esplosiva carica ritmica e timbrica, a seducenti bolero come "Por Tus Ojos Encendidos."
Pur nell'adesione a forme espressive ormai classiche il lavoro orchestrale di Valera è sofisticato nel modo in cui coniuga gli stili, mostrando personali soluzioni dinamiche e timbriche. Un esempio sono i variopinti "El Enemigo Brutal" e le originali introduzioni di "Yo Quiero Salir Del Mundo: Yo Pienso Cuando Me Alegro" e "Es Rubia, El Cabello Suelto."

Track Listing

Odio La Mascara Y El Vicio; Es Rubia, El Cabello Suelto; Por Tus Ojos Encendidos; Yo Quiero Salir Del Mundo: Yo Pienso Cuando Me Alegro; El Enemigo Brutal; Tiene El Leopardo Un Abrigo / Cultivo Una Rosa Blanca; Si Quiere Que De Este Mundo.

Personnel

Manuel Valera: piano.

Additional Instrumentation

Camila Meza (1, 3, 4); Sofia Rei (2, 5, 6, 7): voice; John Walsh (lead on 1, 3), Brian Pareschi (lead on 2, 4-7), Michael Rodriguez, David Smith, Alex Norris: trumpets; Michael Thomas: lead alto and soprano saxophones, C and piccolo flutes; Roman Filiu: alto and soprano saxophones, flute and alto flute; Joel Frahm: tenor and soprano saxophones; Charles Pillow: tenor and soprano saxophones, clarinet; Andrew Gutauskas: baritone saxophone and bass clarinet: reeds; Matt McDonald (lead), John Yao, Andy Clausen, Jeff Nelson (bass trombone): trombones; Manuel Valera: piano, celeste and keyboards; Alex Goodman: guitar; Ricky Rodriguez: bass; Jimmy Macbride: drums; Samuel Torres: percussion (except 2, 5); Mauricio Herrera: Percussion (2, 5).

Album information

Title: José Martí En Nueva York | Year Released: 2020 | Record Label: Greenleaf Music

Post a comment about this album

Tags

More

Heatmap
Caleb Wheeler Curtis
Culturgest 2007
Bernardo Sassetti Trio.
String Quartets Nos. 1-12
Wadada Leo Smith

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.