Home » Articoli » Alicia Olatuja: Intuition: Songs From The Minds Of Women

Album Review

Alicia Olatuja: Intuition: Songs From The Minds Of Women

By

Sign in to view read count
Alicia Olatuja: Intuition: Songs From The Minds Of Women
È un tributo alla creatività delle donne in generale e delle cantautrici in particolare, questo di Alicia Olatuja, che interpreta composizioni di Tracy Chapman, Joni Mitchell, Violeta Parra, Sade Adu, Kate Bush e altre.
Alicia ne aggiunge di proprie e partecipa come arrangiatrice in un progetto fortemente sentito e condiviso col produttore Kamau Kenyatta, noto per il suo ruolo nel successo di Gregory Porter, e con Ulysses Owens, Jr..

Alicia Olatuja è una versatile mezzosoprano, maturata nei cori gospel delle chiese afro-americane e balzata all'attenzione del pubblico statunitense il 21 gennaio 2013, quando cantò "Battle Hymn Of The Republic" col Brooklyn Tabernacle Choir, all'inaugurazione del secondo mandato presidenziale di Barack Obama.
Supportata dal primo marito, il bassista Michael Olatuja, l'anno successivo pubblicò Timeless, debutto discografico a suo nome, ottenendo un rilevante successo.
In questo nuovo lavoro ritroviamo l'influenza di Whitney Houston, il suo modello infantile, con brani orientati verso il neo- soul e il pop di classe: ambito condiviso con Alicia Keys, Lalah Hataway e tante altre. Le doti vocali, il temperamento e le capacità interpretative di Alicia non hanno nulla da invidiare a questi nomi e i tredici brani del repertorio lo dimostrano con chiarezza.

La scelta è ricercata sia per quanto riguarda le cosiddette singer/songwiters che i loro brani. L'album inizia con due accattivanti esempi di neo-soul degli anni ottanta/novanta: "So Good So Right," primo successo di Brenda Russell e "No Ordinary Love" dal quarto album di Sade. Maggior tensione interpretativa incontriamo col blues "Give Me One Reason" di Tracy Chapman, con "People Make The World Go Round" (chiaro spessore jazzistico con Jeremy Pelt alla tromba) e con l'intensa interpretazione di "Cherokee Louise" di Joni Mitchell (un limpido intervento di Sullivan Fortner al piano). Alicia sa cogliere l'essenza intima di questi brani con grazia e calore.
Il prosieguo dell'album conferma il buon livello generale e non mancano interpretazioni avvincenti e originali. Spiccano il dialogo col pianoforte di Jon Cowherd, che infonde toccante lirismo in "Transform" di Molly Pease e l'originale finale a voci sovrapposte, eseguito a cappella, di "This Woman's Work" di Kate Bush.

Track Listing

So Good So Right; No Ordinary Love; Give Me One Reason; People Make The World Go Round; Cherokee Louise; Hide And Seek; Gracias A La Vida; Just Wait; Child Of The Moon; Under The Moon; Transform; Oriana; This Woman's Work

Personnel

Alicia Olatuja: vocals, arrangement; Jeremy Pelt, Etienne Charles: trumpet, arrangement; Dayna Stephens: tenor saxophone; Jon Cowherd: piano, arrangement; Billy Childs: piano, arrangement; Sullivan Fortner: piano, Fender Rhodes, B3 Hammond organ; David Rosenthal: guitar, arrangement; Ben Williams: bass; Ulysses Owens Jr: drums; Josh Nelson, Christian Sands, Kamau Kenyatta, Justime Bradley: arrangement.

Album information

Title: Intuition: Songs From The Minds Of Women | Year Released: 2018 | Record Label: Resilience Music


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a champion of jazz since 1995, supporting it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to rigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Post a comment about this album

Tags

More

Xaybu: The Unseen
Steve Lehman & Sélébéyone
Secret People
Secret People
If I Knew Then
Naama Gheber

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.