2

Gordon Grdina: Inroads

Neri Pollastri BY

Sign in to view read count
Gordon Grdina: Inroads
Nuova formazione per il canadese Gordon Grdina, un quartetto nel quale la sua chitarra sostituisce il più tradizionale basso e che hai in Oscar Noriega —ben noto per le sue collaborazioni con Tim Berne —la voce principale. I brani in programma sono tutti della penna di Grdina, anche se due in collaborazione proprio con Noriega.

L'album si apre con una introduzione per solo pianoforte, "Giggles," che poi verrà ripresa alla conclusione stavolta però con l'apporto della chitarra del leader: lirica ma aperta, suonata benissimo da Russ Lossing, è un primo, quieto episodio che lascia poi spazio ad atmosfere assai diverse con "Not Sure," uno dei brani più complessi e intensi del disco. Vi svolge un ruolo essenziale Noriega, che al sax contralto raccoglie la lezione di Berne, prima dialogando meditabondo con la chitarra e il pianoforte, poi esplodendo e trascinando la formazione su territori dinamici di grande espressività.

Dello stesso tenore il brano seguente, "P.B.S.," che nonostante la partenza soffusa e frammentaria si sviluppa in modo fortemente dinamico. Qui Lossing lascia il piano per il Fender Rhodes. Atmosfere diverse caratterizzano invece la breve, lenta e sospesa "Semantics," e subito dopo "Fragments," intimo dialogo tra l'oud di Grdina e il pianoforte —qui assai libero —di Lossing, nel quale solo oltre la metà si inserisce il clarinetto di Noriega. Suoni splendidi, ricchi di contrasti e di suggestioni timbriche.

Rarefatta, ma più "acida," anche "Casper," dominata da chitarra e clarinetto con cesellati interventi del piano e della batteria di Satoshi Takeishi, mentre decisamente nervosa è "Kite Fight," realmente una lotta tra il clarone di Noriega e la chitarra di Grdina. Prima della lirica conclusione con la ripresa in duo del brano iniziale, "Apocalympics" è di nuovo una composizione articolatissima, prima frammentaria e lenta, poi dinamicamente intensissima, con influenze che vanno dal jazz elettrico ai ritmi orientali, nel quale trova spazi solistici anche Takeishi.

Suonato in modo magistrale, estremamente vario e mai banale, InRoads è tra i dischi più interessanti ascoltati quest'anno. Una bella sorpresa.

Disco della settimana

Track Listing

Giggles; Not Sure; P.B.S.; Semantics; Fragments; Casper; Kite Fight; Apokalympics; Giggles II.

Personnel

Gordon Grdina: guitar, oud; Oscar Noriega: alto sax, clarinet, bass clarinet; Russ Lossing: piano, Rhodes; Satoshi Takeishi: drums.

Album information

Title: Inroads | Year Released: 2017 | Record Label: Songlines Recordings

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Human Rites Trio
Jason Kao Hwang
Re-Union
Matthew Shipp / William Parker
A New Dawn
Marius Neset
Graduation
Il Sogno
Live!
Chick Corea Akoustic Band with John Patitucci &...
Detail - 90
Frode Gjerstad / Kent Carter / John Stevens

Popular

Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
The Garden
Rachel Eckroth
Uma Elmo
Jakob Bro
Time Frames
Michael Waldrop

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.