Home » Articoli » Michiel Braam's Wurli Trio: Hosting Changes

1
Album Review

Michiel Braam's Wurli Trio: Hosting Changes

By

Sign in to view read count
Michiel Braam's Wurli Trio: Hosting Changes
Brutto passo falso per Michiel Braam, pianista olandese che apprezziamo molto al pianoforte e che qui si presenta invece al Wurlitzer.

Un sottile filo conduttore lega questo album a Change This Song, registrato appunto al pianoforte, in trio con Wilbert De Joode e Michael Vachter, ed è il gusto per l'anagramma. Se scorrete i titoli dei brani, capirete cosa intendo.

E però le analogie con quell'album si fermano qui. Se Change This Song era un album fresco e brioso, Hosting Changes è infatti un album assolutamente piatto e privo di ironia, dove il Wurlitzer spadroneggia. E questo, di per sé, non sarebbe grave. Il problema è che qui ritroviamo tutti quegli stilemi che ci rendono spesso insopportabile il synth. In particolare, quella tendenza insopprimibile ad abbandonarsi a vorticose scorribande sulla tastiera. Autentici frullati di note, con poco costrutto ed ancor minore musicalità.

Braam è musicista capace di ben altre raffinatezze. In questo album si è preso una piccola vacanza.

Track Listing

1. Gosh Ethnics Gan 2. Congesting Hash 3. Ah, Gents Coshing 4. Haggish Consent 5. Can Ghosts Neigh? 6. Sh, Asthenic Gong 7. Agog Shin Stench 8. Songs Each Night 9. Nightsong Aches. Tutti i brani sono di Michiel Braam

Personnel

Michiel Braam (wurlitzer 200A), Pieter Douma (chitarra basso semi-acustica), Dirk-Peter Kölsch (batteria, percussioni)

Album information

Title: Hosting Changes | Year Released: 2006 | Record Label: BBB

Post a comment about this album

Tags

More

A Queens' Firefly
Erik Friedlander
Piano Music
Alessandro Sgobbio
Best Next Thing
Michael Dease

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.