Home » Articoli » Christian Wallumrød: Fabula Suite Lugano

Album Review

Christian Wallumrød: Fabula Suite Lugano

By

Sign in to view read count
Christian Wallumrød: Fabula Suite Lugano
Jazz, minimalismo, barocco e musica contemporanea sono alcune delle componenti che si fondono nell'universo musicale di Christian Wallumrød. Improvvisatore colto e raffinato caratterizzato da un autentico senso del suono e della struttura, da anni con le sue produzioni incanta per sintesi ed equilibrio nei contrasti.

Questo ensemble, è un sestetto che nasce dall'incontro del leader con l'arpista svizzera Giovanna Pessi e dalla volontà di accostare il pianoforte all'arpa barocca, dando seguito al percorso avviato nel 2000 con la finlandese Iro Haarla. Il sestetto aveva registrato due anni orsono The Zoo is Far ed è la naturale evoluzione del precedente quartetto di Sofienberg Variations e Year From Easter . È un esempio di come un ensemble da camera di pochi elementi possa suonare, al pari di una grande orchestra, come un autentico "corpus organico". Violino, arpa barocca, violoncello e tromba si fondono in linee melodiche intimiste che richiamano reminiscenze etniche, musica sacra e grande contemporaneità, dando vita ad accostamenti timbrici di rara bellezza.

Lavoro che vira sensibilmente verso la contemporanea colta e si allontana dal folk, privilegiando la scrittura all'improvvisazione, questo Fabula Suite Lugano. Eredita le atmosfere solenni e maestose, ma un po' meno liturgiche, di The Zoo is Far, non, invece, gli elementi folk e i salmi norvegesi.

18 piccoli frammenti di musica rarefatta in larga parte contemporanea intervallati da sonate di Scarlatti e da qualche accenno di musica barocca, vere e proprie sculture sonore che ora si formano, ora si dissolvono... per un risultato di grande suggestione, come sempre insolito ed intrigante, tutto da ascoltare.

L'ensemble, giovane e affiatato, vede come assoluta novità l'emergente Eivind Lønning cimentarsi nell'arduo compito di sostituire il morbido soffio della tromba di Arve Henriksen. Con risultati del tutto inaspettati. Indipendente e intraprendente, affronta l'impresa con piglio deciso e mood originale, e con le sue vibrazioni, soffi e ultrasuoni al limite del possibile - ma senza «trucchi» ed elettronica—sposta ancor di più il baricentro verso la contemporanea.

Qua e là qualche riferimento o citazione, ma come sempre nei lavori di Wallumrød a colpire è la sorprendente originalità e l'indipendenza musicale. Un lento processo evolutivo che, dal suo debutto nel '98 ad oggi e grazie anche al sodalizio con la ECM, ha reso l'estetica della sua musica inconfondibile.

[Per leggere l'intervista e saperne di più su Christian Wallumrød clicca qui].

Track Listing

1. Solemn Mosquitoes - 05:10; 2. Pling - 07:46;3. Drum - 01:53; 4. Jumpa - 03:49; 5. Dancing Deputies - 03:04; 6. Quote Funebre - 03:55; 7. Scarlatti Sonata - 01:53; 8.Snake - 03:40 ; 9. Knit - 02:45 ; 10. Duo - 01:50 ; 11. I Had A Mother Who Could Swim- 02:58 ; 12. Blop - 04:07 ; 13. The Gloom And The Best Man - 06:12; 14. Jumpa # 2 - 02:33; 15. Valse Dolcissima - 05:52; 16. Glissando - 02:40; 17. Mosquito Curtain Call - 02:06; 18. Solo - 02:44. Tutte le composizioni sono di Christian Wallumrød tranne Drum di Per Oddvar Johansen Scarlatti Sonata di Domenico Scarlatti, Duo di Gjermund Larsen - Eivind Lønning e Mosquito Curtain Call di Tanja Orning - Giovanna Pessi.

Personnel

Christian Wallumrød (pianoforte, harmonium, piano « toy »), Eivind Lønning (tromba), Gjermund Larsen (Hardanger fiddle, violino, viola), Tanja Orning (violoncello), Giovanna Pessi (arpa barocca), Per Oddvar Johansen (batteria, percussioni e glockenspiel.

Album information

Title: Fabula Suite Lugano | Year Released: 2009 | Record Label: ECM Records

Post a comment about this album

Tags

More

Persistence
Steve Knight
Chrysopoeia
Dave Rempis
Earthshine
Meridian Odyssey
Earth Patterns
Szun Waves

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.