Home » Articoli » Dexter Gordon: Espace Cardin 1977

Album Review

Dexter Gordon: Espace Cardin 1977

By

Sign in to view read count
Dexter Gordon: Espace Cardin 1977
Pur non aggiungendo nulla rispetto a quanto si è già ampiamente ascoltato di Dexter Gordon, Espace Cardin 1977 è un CD da tenere in considerazione per diverse ragioni. Ritroviamo l'allora cinquantacinquenne sassofonista ad un nuovo punto di svolta della sua già fulgida trentennale carriera, appena rilanciata dal contratto discografico con la Sony. Questo set parigino è uno degli ultimi suoi concerti europei antecedenti il ritorno negli Stati Uniti e ne documenta il felice connubio con Al Haig, altro artista dal tormentato percorso umano e dalla straordinaria statura artistica. Affidandosi ad una formula ampiamente sperimentata tra bop e a hard bop, il quartetto regala all'ascoltatore un'ora di grande jazz, che trascende modelli e stili.

Svetta, come sempre, la sonorità piena e rotonda del leader: solista sensuale e immaginativo come pochi, al contempo attento allo spirito del proprio tempo nel mantenere la propria coerenza e lo stile inconfondibile. I due standard (”Oleo” e ”Body and Soul”) interpretati ne esemplificano al meglio il pensiero musicale leggero ed essenziale, che con souplesse fa apparire naturale ciò che facile in realtà non è. Una lezione di squisita musicalità da parte di un gigante del jazz in azione, che vola alto lungo i sentieri di una fervida cifra esecutiva. Bastano già le prime note del suo ”Sticky Wicket” per arguirne lo stato di grazia, poi confermato negli altri brani dal suo procedere ondeggiante e felpato.

L'inventiva di questo magnifico musicista ci restituisce intatto lo spirito di atmosfere irripetibili del jazz, quando ancora i musicisti non erano fagocitati dallo star-system per volare come schegge impazzite da un giorno all'altro, in giro per il mondo. Da rilevare le straordinarie trame percussive del grande Kenny Clarke, nell'accompagnare il leader in un percorso ammaliante che lega empaticamente i protagonisti ed il pubblico parigino. Lo testimonia peraltro il brano conclusivo, che vede impegnato il trio senza Gordon.

Track Listing

Sticky Wicket; A La Modal; Body and Soul; Antabus; Oleo; ‘Round Midnight.

Personnel

Dexter Gordon: tenor saxophone; Al Haig: piano; Pierre Michelot: bass; Kenny Clarke: drums.

Album information

Title: Espace Cardin 1977 | Year Released: 2018 | Record Label: Elemental Music


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Post a comment about this album

Tags

More

Spirituality
Courtney Pine
Speakers In The House
The Headhunters
Grow
Kaja Draksler, Susana Santos Silva
Live From the Heat Dome
Thomas Marriott

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.