Ray Anderson's Organic Quartet: Being the Point

Stefano Merighi BY

Sign in to view read count
Ray Anderson's Organic Quartet: Being the Point
Un suono scuro, profondo, indeterminato nelle intenzioni, trova improvvisamente la luce del calypso. Una luce che spinge la musica verso una danza sinuosa, scattante. È l'inizio di Being the Point, disco che riporta Ray Anderson alle sue passioni per il blues, per New Orleans, per i ritmi obliqui già frequentati all'epoca di Slickaphonics.

Il trombonista di Chicago non ha mai interpretato il suo ruolo in senso riduttivo (o rigoroso, se si vuole), affiancando alle sue imprese difficili, avventurose, gioviali disimpegni vecchia maniera, spesso anche vicini alle forma-canzone. In entrambi i casi, è la sua voce strumentale che lascia il segno, una voce che sfrutta ogni possibilità del trombone, dai disegni stilizzati e morbidi, ai graffi potenti, fino ai rantoli gorgoglianti che le sordine non trattengono.

Straordinario Anderson, dunque, non memorabile invece il corpo della musica, piuttosto divertente ma un po' ordinaria nel suo legare assieme stili diversi. C'è l'ombra di Charles Mingus nel blues dedicato a John Lewis (che riporta a "Goodbye, Pork-Pie Hat"), ma quel tempo in levare così caro a Anderson toglie fascino a un tema da sviluppare forse in altro modo. "Hot Crab Pot" è un classico pezzo a riff che sfocia in uno stretto bebop da cui svetta l'organo di Gary Versace, altro solista in grado di variare il suo eloquio a seconda del format.

Anche la chitarra di Steve Salerno ha i suoi spazi e si direbbe John Scofield il modello di riferimento, ma in ogni brano è il trombone a catturare le attenzioni. Dopo il cubismo vocale di "Being the Point," piace il blues lento di "Realization," finalmente un pezzo meditato, raffinato.

Bentornato dunque Ray Anderson, ma siamo sicuri che il prossimo capitolo sarà più sorprendente.

Track Listing

At Home in the Muddy Water; Marching On (Blues for John Lewis); Child's Eyes; Hot Crab Pot; Being the Point; Realization; Instigations.

Personnel

Ray Anderson: trombone, voce; Tommy Campbell: batteria; Steve Salerno: chitarra; Gary Versace: organo.

Album information

Title: Being the Point | Year Released: 2015 | Record Label: Intuition

Post a comment about this album

Watch

Tags

View events near New York City
Jazz Near New York City
Events Guide | Venue Guide | Local Businesses | More...

Shop Amazon

More

What to Wear in the Dark
Kate McGarry + Keith Ganz Ensemble
Alexis
Alexis Parsons
Future Memories
Mareike Wiening
Open World
Chad Lefkowitz-Brown and the Global Big Band
Fake Dudes
Magnet Animals
Within Us
Chuck Owen and the Jazz Surge

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.