Home » Articoli » Album Review » Josh Arcoleo: Beginnings

Josh Arcoleo: Beginnings

By

Sign in to view read count
Josh Arcoleo: Beginnings
Ascoltando Beginnings si fatica a credere che il protagonista dell'incisione sia un giovanotto poco più che ventenne. Josh Arcoleo, questo il nome del giovanissimo sassofonista inglese, sorprende infatti per il suo stile maturo che pesca a piene mani nella classicità dello strumento, come alla dinastia nobile del sax tenore (Coleman Hawkins, Lester Young, Sonny Rollins) rimanda la sua affascinante voce. Ma tutto ciò attraverso una rielaborazione timbrica e di fraseggio che testimonia la volontà di affrancarsi dagli ingombranti modelli, alla ricerca di una via personale delle proprie visioni e delle proprie sensibilità artistiche.

L'album è costruito con una sapiente miscela di ballad e di tempi medi, evita accuratamente esibizioni muscolari, si nota per l'assenza di standard e ancor più di pop-cover immancabili in ogni album di debutto che si rispetti (e che rispetti le regole di mercato). Emergono così anche le doti di compositore del nostro protagonista, che ama le strutture (de)finite, con trame non troppo fitte per lasciare spazi e possibilità agli interpreti di intervenire anche dal punto di vista strutturale.

Gli arrangiamenti sono quasi minimalisti, rispettosi delle singole peculiarità, raffinati ma non stucchevoli, insomma ideali per una musica senza fronzoli, mediamente delicata ma con qualche freccia rovente nel proprio arco (come nell'intensa, articolata title track). Questo grazie anche alla duttilità e alla freschezza della sezione ritmica e dall'interessante pianista Ivo Neame, il cui approccio basato su delicatezza di tocco e arditezza armonica ben si coniuga con le composizioni del leader.

Track Listing

01. Dear RD; 02. Nomad's Land; 03. Glade; 04. Intro to Beginnings; 05. Beginnings; 06. Harbinger; 07. Phoenix; 08. Kite Flight. Tutte le composizioni sono di Josh Arcoleo.

Personnel

Josh Arcoleo
saxophone

Josh Arcoleo (sax tenore); Ivo Neame (piano); Callum Gorlay (contrabbasso); James Maddren (batteria).

Album information

Title: Beginnings | Year Released: 2012 | Record Label: Hollywood & Highland Summer Jazz Concert Series

Comments


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Tags

More

Blue Topaz
Peter Hand
Midnight Rose
Paul Rodgers
Open Me: A Higher Consciousness of Sound and...
Kahil El'Zabar's Ethnic Heritage Ensemble
Modern Art Trio
Franco D'Andrea, Franco Tonani, Bruno Tommaso.

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.