Brad Shepik Quartet: Across the Way

AAJ Italy Staff BY

Sign in to view read count
Brad Shepik Quartet: Across the Way
Across the Way è il primo lavoro discografico del nuovo quartetto di Brad Shepik, con Tom Beckham al vibrafono e Mark Guiliana alla batteria, che con lui hanno già condiviso la militanza in alcuni dei gruppi di Dave Douglas. Completa la formazione Jorge Roeder al basso, componente anche del più recente quartetto di Gary Burton.

Se nel precedente disco pubblicato da leader, Human Activity Suite del 2009, Shepik aveva proposto una suite per quintetto jazz in dieci movimenti, in Across the Way egli si concentra su strutture sintetiche: canzoni, forme mono o bitematiche.

Le undici tracce, tutte a firma di Shepik, attingono dal bagaglio di acquisizioni formali e armoniche tipiche di un modo compositivo in cui emergono chiaramente l'influenza stilistica di Shorter e Wheeler.

Di gusto Wheeleriano è "Garden," un'articolata ballad politonale in 3/4. D'atmosfera Shorteriana invece sono i brani ammiccanti più o meno esplicitamente al latin: "Down the Hill" e "German Taco". C'è spazio per due temi in tempo composto: "Marburg," un 7/4 basato su una successione di modi e "Mambo Terni," un 13/8 appoggiato su un riff funk. "Your Egg Roll" è "un'invenzione a due voci" per chitarra e vibrafono, vivace e realmente riuscita, con un ottimo utilizzo del contrappunto.

Le composizioni sono molto godibili, a parte qualche episodio un poco statico, come la title track, che avrebbe meritato maggior sviluppo. In generale, è l'armonia tonale a farla da padrone. Fa eccezione "Train Home," che è un lungo pedale di contrabbasso su cui si apre la sola improvvisazione collettiva del disco.

I musicisti mostrano di avere concezioni stilistiche ed improvvisative omogenee. Shepik e Beckham, in particolare, appaiono interessati all'aspetto armonico del fraseggio, che in entrambi è incalzante e continuo, quasi senza respiro, con una forte componente di arpeggi. Beckham ricorre volentieri ai block chords, come nel solo ben costruito che esegue in "Your Egg Roll". Anche Roeder si attesta sulla medesima linea e - a tratti - pare far riferimento ad una tradizione del basso di matrice europea. Il solo fugato di "Down the Hill" ne è un esempio. Guiliana procede per pattern ritmici iterati ed efficaci, sia quando accompagna sia nei soli.

Le dinamiche del gruppo sono equilibrate e eleganti, l'interplay sempre controllato, forse persino troppo. Shepik e Beckham esibiscono un attacco lieve, bilanciato da quello deciso di Roeder. L'elemento meno convincente è il sostegno poco profondo del suono di Shepik, che talvolta lo penalizza, specie nelle frasi articolate, in cui emergono, pur se sporadicamente, imperfezioni sensibili: non al punto da disturbare l'ascolto, ma da infrangere la fluidità del fraseggio.

Track Listing

Across the Way; Down the Hill; Xylo; Garden; German Taco; Marburg; Transfer; Pfaffenhofen; Mambo Terni; Your Egg Roll; Train Home.

Personnel

Brad Shepik: guitar; Tom Beckham: vibraphone; Jorge Roeder: acoustic bass; Mark Guiliana: drums.

Album information

Title: Across The Way | Year Released: 2011 | Record Label: Songlines Recordings

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Fetish
Dave Zinno Unisphere
All Set
Stéphane Payen, Ingrid Laubrock, Chris Tordini,...
Major Influence
Graham Dechter
Narratives
Alisa Amador
Trust Me
Gerry Eastman Trio
Wandersphere
Stephan Crump

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.