Home » Articoli » Album Review » Tingvall Trio: Vattensaga

Tingvall Trio: Vattensaga

By

Sign in to view read count
Tingvall Trio: Vattensaga
Un pianista svedese, autore delle musiche che risentono della tradizione folklorica del suo paese; un contrabbassista cubano, che porta la sua sensibilità senza però tradurla direttamente nei ritmi del gruppo; un batterista tedesco, deciso negli interventi eppure anche sensibile. Questo è il Tingvall trio, formazione piano-basso-batteria nata nel 2003 e giunta al terzo album dopo i precedenti Skagerrak e Norr.

Il gruppo - che in Germania, dove ha sede, ha già un considerevole seguito - si muove solo in misura limitata dalle parti dell'EST e dei piano trio che oggi stanno rinnovando la formazione, avvicinandola al pop o all'elettronica. Manca infatti qui ogni ammiccamento, ogni barocchismo d'estrazione elettronica o rumoristica, e rimane solo una forte carica di dinamismo che certo richiama al rock, ma che viene messa al servizio di una molteplicità di riferimenti - lirici, ritmici, dialogici.

L'ottima riuscita del lavoro si deve in primo luogo alla qualità delle composizioni, nelle quali si respira un senso di epicità dovuto all'equilibrata commistione di lirismo e dinamismo narrativo. Ma ciò non sarebbe sufficiente senza l'apporto delle individualità che compongono il trio: Tingvall, che mostra un bel suono e un tocco cangiante, spazia costantemente sulla tastiera e crea ripetutamente nuove situazioni, senza mai perdersi in stilemi standardizzati e spingendo fortemente lungo il percorso narrativo; Rodriguez Calvo offre al contrabbasso un suono caldo e una cavata ampia, tale che i suoi assolo aprono pause riflessive nelle tracce, ma è anche abilissimo nei suoi interventi all'archetto; Spiegel è il principale "contaminatore" con il rock, a cagione del suo beat insistito, talvolta quasi rumoroso (ma opportunamente condotto con le spazzole nei momenti più intensi), eppure mai strabordante.

Un mix eccellente, che trova in tracce veloci e intense come "Vattensaga," "Hajskraj" o "Suite kuhla" la sua migliore espressione, ma che riesce a funzionare benissimo anche in brani viceversa più malinconici e delicati come "Tveklöst" o "Under Ytan," nei quali la formazione ricorda un po' più gruppi nordici come il trio di Bobo Stenson.

Il disco è una vera delizia, una delle migliori sorprese degli ultimi tempi, e merita grande attenzione: il Tingvall Trio merita di essere una delle formazioni alla ribalta nei prossimi anni.

Track Listing

1. Våg in - 2:30; 2. Vattensaga - 5:34; 3. Valsång - 4:44; 4. Suite kuhla - 4:53; 5. Tveklöst - 2:55; 6. Hajskraj - 4:39; 7. Rödblå - 4:48; 8. Under ytan - 3:27; 9. Pinocchio - 4:24; 10. Makuschla - 2:23; 11. Vågor - 6:29; 12. Flaskpost - 4:21; 13. Våg ut - 2:53. Tutte le composizioni sono di Martin Tingvall.

Personnel

Martin Tingvall (pianoforte), Omar Rodriguez Calvo (contrabbasso), Jürgen Spiegel (batteria).

Album information

Title: Vattensaga | Year Released: 2010 | Record Label: Skip Records

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Elegy for Thelonious
Frank Carlberg Large Ensemble
Echolocation
Mendoza - Hoff - Revels
Maniera
Marco Baldini
Hackney Diamonds (2CD)
Rolling Stones

Popular

Jazz Hands
Bob James
Esengo
London Afrobeat Collective
Light Streams
John Donegan - The Irish Sextet

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.