All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Simone Baron & Arco Belo: The Space Between Disguises

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Simone Baron & Arco Belo: The Space Between Disguises
Simone Baron debutta con quest'eclettico album, che mette in luce il suo talento nel comporre e orchestrare temi particolarmente articolati, dove musica da camera, jazz e suggestioni folk convivono strettamente.

Di lei non sappiamo molto, eccetto le sue origini in parte italiane (in linea materna), che ha avuto incarichi al Banff Centre for Arts and Creativity e altre istituzioni, ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti (un grant dal DC Commission on the Arts and Humanities -Chamber Music America) e nel 2016 ha fondato Arco Belo, il settetto protagonista di questo disco.

Simone Barone definisce il suo organico "genre-queer ensemble" e non possiamo dargli torto, intendendo il termine con un significato estensivo. L'organico è inusuale a partire dalla sua struttura, che vede tre archi, due percussioni e un basso elettrico/contrabbasso interagire con la leader al pianoforte e alla fisarmonica.

Ma è soprattutto dal lavoro di scrittura che troviamo le maggiori sorprese ed eccentricità. Chiaro esempio è il lungo "Passive Puppeteer," dove la relazione tra i vari quadri è intrigante ma suscita anche delle perplessità: una sorta di Third Stream del terzo millennio, dove quadri d'astratto camerismo convivono in rapida successione con fraseggi jazz, ritmiche funk e eccenni melodici. In quasi tutti gli altri brani però l'eterogeneità delle forme è ben padroneggiata, e talvolta risulta superlativa come accade al cantabile "Valse," al folklorico "Buciumeana/Kadynja" (unione della struggente tema romeno ripreso da Béla Bartók con una danza moldava in 9/8) o all'inventiva riscrittura di "Those Who Chant" di Walter Bishop.

Accanto alle doti soliste di Simone alla fisarmonica vanno sottolineate quelle altrettanto buone dei partner.

Track Listing

Post Edit Delete; Disguise Interlude I; Angle of Incidence; Who Cares; Disguise Interlude II Passive Puppeteer; The Space Between Disguises; Those Who Chant; Valsa; Buciumeana/Kadynja; Disguise Interlude V.

Personnel

Simone Baron: accordion; Michael Pope: bass, acoustic; Lucas Ashby: percussion; Patrick Graney: percussion; Aaron Malone: violin; Bill Neri: viola; Peter Kibbe: cello.

Album information

Title: The Space Between Disguises | Year Released: 2020 | Record Label: Self Produced

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read Light In The World
Light In The World
Nocturnal Four
Read A Time And A Place
A Time And A Place
Dustin Laurenzi's Natural Language
Read Mayan Suite
Mayan Suite
Brian Andres
Read When You Find It
When You Find It
Arthur White and Merge
Read Rainbow Baby
Rainbow Baby
Cathlene Pineda
Read An Open Dialogue
An Open Dialogue
Linda Sikhakhane

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.