All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Curran; Schiaffini; C. Neto; Armaroli: The Out Off Session

BY

Sign in to view read count
Curran; Schiaffini; C. Neto; Armaroli: The Out Off Session
Ripreso dal vivo al teatro Out Off di Milano nel 2017, questo DVD documenta un concerto con un programma di brani tratti dal Fake Book del compositore e performer statunitense Alvin Curran, interpretati dall'autore assieme a un quartetto che, nella seconda parte, si allarga a sestetto.

Curran, da lungo tempo residente in Italia, iniziò a mettere a punto il suo Fake Book a metà del primo decennio degli anni 2000, per poi perfezionarlo nel 2014. Il compositore considera la raccolta una sorta di biografia artistica, non solo musicale, che raccoglie stimoli ed esperienze, musiche e suggestioni, offrendole in forma volutamente scarna, aperta, perfino ambigua, così da garantire a chi voglia utilizzarla la piena libertà di esprimersi nel modo preferito, improvvisando o reinterpretando a piacere quanto raccolto. Uno spirito in cui si ritrova Sergio Armaroli (clicca qui per leggere una sua intervista), produttore del lavoro assieme all'etichetta Dodicilune e protagonista sul palco assieme a Giancarlo Schiaffini—che con Curran ha collaborato fin dagli anni Sessanta —, ad Alipio C. Neto e, nella seconda parte, a Marcello Testa e Nicola Stranieri.

Se lo spirito che ispira la musica è stimolante e intrigante, nella messa in pratica le cose destano però qualche perplessità, almeno agli occhi—e soprattutto alle orecchie—di chi scrive. Per due terzi, infatti, quel che accade sul palco dell'Out Off appare decisamente confuso: troppe le variabili, neppure così libere visto che si percepiscono eccessivamente i "tagli" richiesti dalla partitura; troppi i timbri, neppure così coerenti tra loro, per responsabilità soprattutto di Curran e del suo uso contemporaneo del piano e dei campionamenti; soprattutto troppe le note, che restituiscono una sensazione di magma compulsivo eccessivamente prolungato e che tolgono nitidezza tanto alle voci dei singoli, quanto al suono dell'intera formazione. Cosicché, per esempio, il vibrafono finisce con lo scomparire o con il suonare come mera percussione, l'espressività dei sassofoni di Neto rischia di diventare molesta, e si salva solo Schiaffini, che—forse percependo il "troppo pieno"—suona con un lirismo per lui insolito.

Né le cose migliorano quando, con l'ingresso di contrabbasso e batteria, il clima—con una trasformazione inattesa, ma anche un po' bislacca —muta decisamente in un "quasi mainstream," nel quale tuttavia Curran e Neto sembrano spaesati, intervenendo con forme espressive forse contrastanti, forse proprio fuori contesto.

Certo resta l'interesse a vedere un esempio di traduzione in musica del lavoro di Curran, per giunta per opera dell'autore di improvvisatori di tal calibro; tuttavia, sebbene ogni giudizio sia sempre personale e rimanga lecito interpretare le cose in altro modo, in chi scrive permane al termine la sensazione che non tutte le ciambelle riescano con il buco.

Track Listing

Under the Fig Tree; The Answer Is #1; Sequence 1-5; The Answer Is #2 - Sequence 5; The Answer is #3; The Answer Is #4; Don’t Throw That Book at Me; Soft Shoes; Field It.

Personnel

Alvin Curran: piano; Giancarlo Schiaffini: trombone; Alipio C. Neto: saxophone; Sergio Armaroli: vibraphone; Marcello Testa: bass, acoustic; Nicola Stranieri: drums.

Additional Instrumentation

Alvin Curran: shofar, computer; Sergio Armaroli: tam tam, gong

Album information

Title: The Out Off Session | Year Released: 2018 | Record Label: Dodicilune

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Jump
Julieta Eugenio
Two For The Road
Tara Minton & Ed Babar
The Color of Angels
Doug Scarborough
Inimitable
Michael Bisio
The 7th Hand
Immanuel Wilkins
Break A Vase
Alexander Hawkins / Mirror Canon
Karthago
Ilaria Capalbo

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.