Noah Haidu, Buster Williams, Billy Hart: Slowly

Angelo Leonardi BY

Sign in to view read count
Noah Haidu, Buster Williams, Billy Hart: Slowly
Dopo il progetto multimediale dedicato a Kenny Kirkland (Doctone, Sunnyside 2020), Noah Haidu dedica un omaggio a Keith Jarrett, altro pianista che ha svolto un ruolo significativo nella sua formazione.

L'elemento scatenante in questa scelta è stato l'annuncio di quest'ultimo di non poter più suonare dopo i due ictus che l'hanno colpito nel 2020, lasciandogli la mano sinistra paralizzata. «Quando ho saputo di Keith—dice Haidu—sono stato profondamente commosso e ho iniziato a immaginare il progetto del disco con Billy e Buster come una sorta di risposta musicale a questi eventi e all'opera complessiva di Keith». I partner citati sono ovviamente il batterista Billy Hart e il bassista Buster Williams, una sezione ritmica magistrale e una delle poche in grado di rendere credibile il progetto.

Meno noto di quanto meriti, Noah Haidu è un pianista particolarmente ricercato, già allievo di Kenny Barron, che ha mostrato il suo valore già nell'esordio discografico con la Posi-Tone Records, realizzando Slipstream del 2011 e Momentum del 2013.

Ovviamente questo trio non imita l'ormai storico organico di Jarrett, Peacock e DeJohnette e l'unica vicinanza che notiamo è nel modo in cui affronta gli standards, esaltando l'intima essenza di ognuno, dando enfasi ai valori melodici. Esemplare in tal senso è l'esecuzione di "But Beautiful," che si snoda in un clima sospeso ed evanescente, aggiungendo preziosità timbriche e armoniche. Non a caso, forse per evitare troppa vicinanza con Jarrett, il brano è posto in conclusione dell'album, che contiene solo altri due standards, "What a Difference Day Makes" affrontato in modo dinamico e "Georgia on My Mind," ricco di suggestioni blues. Il resto del repertorio si basa su tre note composizioni di Williams ("Air Dancing") e Hart ("Duchess" e "Lorca") più il delicato valzer composto dalla prima moglie di Jarrett, Margot, "Rainbow" (che Haidu aveva già inserito nel suo album Momentum) e l'original di Haidu che dà il titolo all'album e che il pianista esegue in solo.

Noah si conferma un maestro nel gestire colori e volumi, aggiungendo profondità con sofisticate scelte armoniche, raffinato senso ritmico e tocco elegante. La presenza dei due grandi partner non poteva che accentuare la complessiva ricchezza musicale.

Track Listing

Air Dancing; Duchess; What a Difference a Day Makes; Rainbow / Keith Jarrett; Georgia; Slowly; Lorca; But Beautiful.

Personnel

Noah Haidu: piano; Buster Williams: bass; Billy Hart: drums.

Album information

Title: Slowly | Year Released: 2021 | Record Label: Sunnyside Records

Post a comment about this album

Listen

Tags

Shop Amazon

More

Live!
Chick Corea Akoustic Band with John Patitucci &...
Detail - 90
Frode Gjerstad / Kent Carter / John Stevens
Tri-Cycle
Alex Jenkins Trio
Chartreuse
Gaetano Letizia
Within Us
Chuck Owen
Close to Home
Ari Erev
Up & Down, Sideways
Jon Raskin Quartet

Popular

Pure
Robben Ford
Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
En Attendant
Marcin Wasilewski Trio
Station Three
Quartet Diminished
The Garden
Rachel Eckroth

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.