Home » Articoli » Album Review » Jeff Lederer, Mary LaRose: Schoenberg on the Beach

Jeff Lederer, Mary LaRose: Schoenberg on the Beach

By

Sign in to view read count
Jeff Lederer, Mary LaRose: Schoenberg on the Beach
La copertina, scarna ed evocativa, con quel virato seppia che le dà tutto il fascino delle cose d'antan, dice già molto circa la tipologia e il tono del lavoro, firmato da Jeff Lederer in combutta con sua moglie, la cantante Mary LaRose, la quale attraversa il disco come una sorta di presenza parallela, districandosi—quando chiamata al centro delle operazioni—attraverso testi di autori anche molto illustri (Goethe, Nietzsche e Rilke bastano a rendere l'idea?) e musiche non solo del dedicatario dell'opera, Arnold Schoenberg, ma anche del secondo anello della celebre triade viennese, Anton Webern, opportunamente risciacquate in acque sufficientemente jazzistiche, ma soprattutto sufficientemente miste da dotare il lavoro di una incontestabile nobiltà complessiva.

Ognuno degli elementi chiamati a raccolta per dar forma a un progetto tanto ambizioso quanto ponderato, e quindi alla fine felicemente riuscito, fa per intero la sua parte. Basta d'altronde scorrere la conformazione del sestetto (settetto in un brano), le dinamiche che promette (e mantiene), i nomi dei singoli, per avere pochi dubbi in proposito. Ci sono brani più vivaci e altri più eterei (talora sofficemente rumoristico-concreti), ma ovunque domina un controllo assoluto della trama svolta, una compattezza strutturale e creativa assolutamente esemplare, oltre a una capacità di far scorrere la musica spedita, senza vacui intellettualismi (spesso) di maniera.

Opere del genere non fanno che convincerci una volta di più che la felice sorte del jazz a venire passa anzitutto attraverso le capacità di sintesi fra diversi linguaggi, diversi input (qui, oltre a tutto quanto già indicato, qualcosa ci fa pensare che sia stato posto un qualche orecchio anche all'arte weilliana, del resto perfettamente in tema, sotto il profilo sia storico che geografico). Con l'intelligenza, la misura e la sana voglia (e capacità) di rischiare che non guasta mai.

Album della settimana.

Track Listing

On the Beach; Blummengruss; Beneath the Shelter; The Pale Flowers of Moonlight; Heiter; I Gaze Upon; Moondrunk; Summer Evening; Summer's Weariness.

Personnel

Jeff Lederer
woodwinds
Mary LaRose
vocals
Patricia Brennan
vibraphone
Michael Formanek
bass, acoustic
Additional Instrumentation

Jeff Lederer: clarinet, flute; Marty Ehrlich: bass clarinet (4); Arktureye: interstitial electronic pieces.

Album information

Title: Schoenberg on the Beach | Year Released: 2023 | Record Label: Little (i) Music


< Previous
Standards II

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Stick Together
Behn Gillece
Perpetual Void
Marta Sanchez Trio with Chris Tordini and...
September Night
Tomasz Stańko

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.