All About Jazz

Home » Articoli » Multiple Reviews

1

Nuove suggestioni dalla Norvegia: Eyolf Dale e Thomas Johansson con la Scheen Jazzorkester

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
La norvegese Scheen Jazzorkester, nata nel 2010 nella pittoresca regione Telemark, mostra tutto il suo valore in due recenti album realizzati con il trombettista Thomas Johansson e il pianista Eyolf Dale, giovani connazionali che hanno scritto le musiche e si aggiungono all'ensemble nei rispettivi ruoli strumentali.

L'organico comprende 12 musicisti—alcuni di formazione classica—raccolti attorno alle prestigiose figure del batterista Audun Kleive, del pianista Rune Klakegg e del sassofonista Guttorm Guttormsen. Prima di questi lavori ha inciso già cinque album raccogliendo alti consensi in patria. I due album evidenziano bene la versatilità del collettivo, impegnato in repertori stilisticamente differenti.

Il disco più recente As We See It con le musiche di Johansson ha un taglio contemporaneo e mostra forti connessioni con l'estetica free e il rock. Commuter Report è stato inciso nel 2018 e presenta le composizioni di Eyolf Dale, riflettendone l'impronta ricercata, intrisa di suggestioni classiche.

Scheen Jazzorkester & Thomas Johansson
As We See It
Clean Feed
2019

Thomas Johansson porta la Scheen Jazzorkester nel catalogo dell'etichetta Clean Feed, per la quale ha pubblicato un bell'album col quartetto Cortex e altri lavori. Laureato alla Norwegian Academy of Music, il trombettista è uno degli esponenti di punta del nuovo jazz norvegese.

La sua estroversa scrittura orchestrale insiste su poderosi e solenni collettivi che confliggono con episodi free e veementi quadri rock. Ci sono somiglianze con i Brotherhood of Breath di Chris McGregor senza i riferimenti alla cultura musicale sudafricana e il brano d'apertura, "No Longer Gage" si caratterizza come il manifesto del lavoro. L'inno introduttivo esposto dall'orchestra torna più volte nel corso dell'esecuzione, frammentata in quadri diversi che alternano tensioni a distensioni: di forte impatto sono il lungo assolo di Even Helte Hermansen, con la chitarra distorta in clima rock anni sessanta e quello del sax contralto vociferante di Guttorm Guttormsen.

In quest'alternanza di netti contrasti ritmici e timbrici fa eccezione il lineare ed evocativo "Some Kind of Closure," caratterizzato da un arrangiamento (ancora solenne) alla Liberation Music Orchestra e con il lirico assolo di Scheen Jazzorkester & Jon Oystein Rosland al sax tenore. Il brano conclusivo del disco evoca certe soluzioni della Monday Night Orchestra di Gil Evans.

Scheen Jazzorkester & Eyolf Dale
Commuter Report
Linus Kleinlosen
2018

Con un approccio molto diverso, la Scheen Jazzorkester esegue qui le partiture del pianista Eyolf Dale, altra figura in ascesa del jazz scandinavo. I suoi dischi da leader in ottetto (in particolare Return to Mind Edition Records 2018) si sono imposti in ambito internazionale per gli arrangiamenti preziosi e la delicatezza delle soluzioni melodiche e timbriche. Inciso qualche mese dopo, quest'album orchestrale ne ripropone alcuni tratti, giocando sulla freschezza di variopinte orchestrazioni che spaziano da composizioni di sapore impressionista ("Overture," "Infinite"), a delicati valzer ("Rhone"), da episodi ritmicamente iterativi ("Empty Crowds") a pagine d'ampio respiro con deliziosi interventi solisti di flauto o fisarmonica ("Wonderific," "Soouth Drive").

Eyolf Dale dimostra di saper usare i modelli della tradizione orchestrale in modo personale, con sapiente ricerca delle dinamiche e delle soluzioni timbriche. L'orchestra esegue con professionale perizia le sue partiture aggiungendo ottimi interventi personali.

Liste dei brani e musicisti

As We See It

Brani: No Longer Gage; Conversations + Fanfare My Dear?; As We See It...; Anthem For The Uneasy; Some Kind Of Closure; Fierce Disputes and Drunker Reconciliation.

Musicisti: André Kassen: soprano, tenor sax (solo tracks 2, 3); Guttorm Guttormsen: alto sax, flute, clarinet (solo tracks 1, 6); Jon Øystein Rosland: tenor sax (solo track 5); Line Bjørnør Rosland: bass clarinet; Finn Arne Dahl Hanssen: trumpet; Thomas Johansson: trumpet (solo tracks 1, 3, 6); Magne Rutle: trombone (solo track 6); Frøydis Aslesen: trombone; Åsgeir Grong: bass trombone; Even Helte Hermansen: guitars (solo track 1, 4); Rune Klakegg: piano (solo track 3); Jan Olav Renvåg: bass, tuba (solo track 5); Dag Erik Knedal Andersen: drums (solo track 4).

Commuter Report

Brani: Empty Crowds; A Certain Kind Of Basement Disco; Overture; Rhône; Commuter Interlude; Commuter Report; Infinite; South Drive; Wonderific.

Musicisti: Eyolf Dale: piano, harpsichord, celesta; André Kassen: soprano sax, tenor sax; Guttorm Guttormsen: alto sax, clarinet, flute; Jon Oystein Rosland: tenor sax; Line Bjornor Rosland: bass clarinet, clarinet; Finn Arnve Dhal Hanssen: trumpet; Thomas Johansson: trumpet, flugelhorn; Magne Rutle: trombone; Marius Hoven: trombone; Asgeir Grong: bass trombone; Rune Klakegg: accordion; Jan Olvav Renvag: acoustic bass; Audun Kleive: drums.

Watch

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.