Home » Articoli » Album Review » Antonio Zambrini: Musica

1

Antonio Zambrini: Musica

By

View read count
Antonio Zambrini: Musica
Nuovo lavoro per il pianista milanese Antonio Zambrini, giunto al quinto a suo nome. In questa sua nuova formazione, accanto a Tito Mangialajo Rantzer, suo abituale collaboratore, trovano posto il sassofonista Giulio Martino, il fisarmonicista Fausto Beccalossi e il batterista Ferdinando Faraò.

La presenza del fisarmonicista accanto ai sassofoni di Martino e al flauto traverso, spesso sovrainciso, dello stesso Zambrini, conferisce un tono particolare alla registrazione, che si differenzia sensibilmente da altri lavori del pianista: la compattezza e la sinergia dei diversi suoni fanno sì infatti che i suoi caratteristici temi, spesso ricavati da melodie o canzoni popolari rintracciate nella memoria, restino in parte sullo sfondo e che questo Musica risulti un lavoro che unisce in modo assai originale la melodia con le cadenze e le ritmicità tradizionalmente jazzistiche.

Se questo vale un po’ in tutti i brani, lo si può riscontrare particolarmente nelle tre composizioni probabilmente più interessanti: la curiosa “L’elastico”, nella quale la costruzione tematica che si estende e poi si riavvolge rapidamente - ad elastico, appunto - favorisce l’unificazione del tema melodico con una ritmicità intrinseca, entro la quale si inseriscono ottimamente con i loro assoli tanto Beccalossi, quanto Martino; la splendida “Africa”, omaggio a Dollar Brand nello stile del jazz sudafricano degli anni '60-'70, in cui le percussioni e gli ossessivi ritmi ritualistici portano lontano dal melodismo zambriniano, senza però che ne manchino alcuni accenni qua e là; infine, “Passiflora”, unico brano già presente in un altro album del pianista (il suo disco d’esordio, in trio, Antonia ed altre storie), il cui del tutto nuovo arrangiamento la sospinge, dopo l’esposizione del bel tema lirico, verso un dialogo sospeso, fitto ed espressivo tra tutti gli strumenti. Ed è qui che Mangialajo Rantzer, anche altrove impegnato in soli, ha modo di farsi udire in modo più incisivo e che lo stesso Zambrini mette in luce delle doti improvvisative solitamente celate, meno “mediterranee” e più nordeuropee, che gli avevamo apprezzato recentemente dal vivo (clicca qui per leggere la recensione del concerto di Zambrini nel quartetto di Ron Horton).

Track Listing

1. Esperanto - 2:55; 2. L’elastico - 8:07; 3. Africa (a Dollar Brand) - 5:57; 4. Sogno n.5 - 4:29; 5. Herzog - 7:01; 6. Un italiano a Parigi (per Achille Gajo) - 8:40; 7. Passiflora - 4:56; 8. Cohen - 6:47; 9. Andalusa - 5:03; 10. Comenicini - 2:22 Tutti i brani sono di Antonio Zambrini

Personnel

Antonio Zambrini (pianoforte, flauto); Fausto Beccalossi (fisarmonica, voce); Giulio Martino (sax tenore e soprano); Tito Mangialajo Rantzer (contrabbasso); Ferdinando Faraò (batteria)

Album information

Title: Musica | Year Released: 2006 | Record Label: Abeat Records


< Previous
Gilly's Caper

Next >
Morph The Cat

Comments

Tags


Support All About Jazz

Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

How You Can Help

To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Choro Choro Choro
Huw Warren
Aloft
Natsuki Tamura, Satoko Fujii
Maca Conu
Jonas Cambien's Maca Conu
MoonDial
Pat Metheny

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.