All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Paul Dunmall Brass Project: Maha Samadhi

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Paul Dunmall Brass Project: Maha Samadhi
Suite in cinque movimenti, per lo più generosi (quattro superano i dodici minuti), dedicata al mistico indiano del diciannovesimo secolo Sri Ramakrishna e incisa al conservatorio di Birmingham nel giungo 2016, Maha Samadhi vede l'iperproduttivo Paul Dunmall alla testa di un ensemble al cui interno il suo trio si abbina a una brass section di sette elementi, riandando (dichiaratamente) ad analoghe esperienze di quel John Coltrane che il tenorista inglese ha ripetutamente omaggiato in questi ultimi anni (spesso in compagnia di Tony Bianco che siede qui una volta di più alla batteria), e diremmo più ancora Africa Brass che non Ascension, pur più prossima, per l'acceso espressionismo che l'attraversa, all'universo dunmalliano.

La partenza del disco ha in effetti (abbastanza a sorpresa, dobbiamo dire) un impatto squisitamente orchestrale, con una sua fisionomia e una sua forma piuttosto puntuali, precise. Anche il solismo abitualmente straripante di Dunmall rientra assolutamente nei ranghi, dando via via spazio alla tromba di Percy Pursglove ("Ecstatic, Unbearable Love"), quindi a trombone e ancora tromba delle coppie Dave Sear/Aaron Diaz ("Temple Of The Mother's Presence," dominato da una rotonda quanto inusuale pacatezza) e Josh Tagg/Alex Astbury ("In The Cossipore Garden"), rispettivamente, per riprendersi la scena secondo le sue più consolidate abitudini nei due episodi conclusivi. Il che, per inciso, abbassa lievemente il livello della proposta, proprio in questo suo farsi più prevedibile e fin troppo procrastinata ("Maha Samadhi," inteso come singolo brano, dura pur sempre oltre quattordici minuti).

Se volete procurarvi qualcosa di Paul Dunmall, sia quel che sia, questo è l'album che ci sentiremmo di consigliarvi.

Track Listing

Ecstatic, Unbearable Love; Temple of the Mother's Presence; In the Cossipore Garden; Maha Samadhi; Infinite Cry.

Personnel

Paul Dunmall: sax (tenore); Aaron Diaz, Alex Astbury, Percy Pursglove: tromba; Dave Sear, Josh Tagg: trombone; Jo Sweet, Josh Palmer: tuba; Olie Brice: contrabbasso; Tony Bianco: batteria; Ed Bennett: conduzione.

Album information

Title: Maha Samadhi | Year Released: 2017 | Record Label: Slam Productions

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Shapeshifters
Reuter / Motzer / Grohowski
Tales From The Jacquard
Julian Siegel Jazz Orchestra
Dreamer
Pamai Chirdkiatisak
Music Room 1985
Wayne Krantz
Tumaini
Berta Moreno Afro-Jazz Soul Project
Stories
Roni Ben-Hur

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.