Home » Articoli » Album Review » The Auanders: Live in Pisa

The Auanders: Live in Pisa

By

Sign in to view read count
The Auanders: Live in Pisa
Gli Auanders, ovvero quelli dell'Auand. Nella sua ormai lunga attività, l'etichetta pugliese fondata da Marco Valente ha delineato - insieme a molti musicisti, esordienti ed affermati, prevalentemente ma non esclusivamente italiani - un percorso musicale intrigante e riconoscibile.

Come ogni casa discografica che si rispetti, anche l'Auand svolge funzione di catalizzatore di situazioni, aggregatore di personalità, luogo di incontro per musicisti. In particolare, il 2012 - decennale dell'etichetta - ha visto l'Auand ed i suoi musicisti protagonisti di un certo numero di attività ed eventi, tra cui una serie di concerti a New York (documentati in un gustoso video che abbiamo visto lo scorso anno al festival di Clusone) e la creazione di un nonetto (gli Auanders, appunto) che riunisce alcuni dei musicisti di riferimento della casa discografica.

Come facilmente si intuisce dal titolo, questo album documenta un concerto tenuto a Pisa, nell'Ottobre 2012.

Date le origini della band, l'album si configura come una sorta di sampler. Le composizioni sono equamente distribuite tra i membri della formazione (che hanno scritture molto diverse tra loro), gli orizzonti espressivi coperti sono molto ampi (dalla melodia più ariosa alla frammentazione più libera), si avverte che non c'è una singola individualità che tira le fila dell'organico.

Tuttavia, liquidare gli Auanders come band di un solo giorno e l'album come semplice veicolo promozionale per far conoscere l'Auand ed i suoi musicisti sarebbe riduttivo. Il nonetto ha infatti un sound molto compatto, e la musica - sia pure con le riserve espresse poc'anzi - si muove spesso su livelli più che ragguardevoli.

Track Listing

01. Loop Bed (F. Diodati); 02. Congo (G. Partipilo); 03. A Quarries Lamp (B. Scardino); 04. Trumpet Garden/Erba (F. Ponticelli/A. Ayassot); 05. Circle (F. Pierantoni); 06. Joy Plant (F. Diodati); 07. Leica Lenses (F. Ponticelli); 08. Virus (F. Bearzatti); 09. Hit (F. Diodati).

Personnel

Francesco Lento (tromba); Gaetano Partipilo (sax contralto, flauto); Francesco Bearzatti (sax tenore, clarinetto); Francesco Bigoni (sax tenore, clarinetto); Beppe Scardino (sax baritono, clarinetto basso); Federico Pierantoni (trombone); Francesco Diodati (chitarra); Francesco Ponticelli (basso elettrico, contrabbasso); Ermanno Baron (batteria).

Album information

Title: Live in Pisa | Year Released: 2013 | Record Label: Auand


Next >
Scenografie

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Stream
Fergus McCreadie
Volumes & Surfaces
Jason Stein / Damon Smith / Adam Shead
Journey to Where
Trish Clowes & Ross Stanley

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.