0

Donny McCaslin: Beyond Now

Luca Muchetti By

Sign in to view read count
Il grande pubblico l'ha conosciuto soprattutto nelle vesti di musicista accanto al David Bowie degli ultimi tempi, e in modo particolare nello straordinario mondo musicale di Black Star, l'album di commiato del genio musicale britannico scomparso proprio quest'anno.

Il sassofonista Donny McCaslin ora torna con un album nel quale è titolare e band leader, un'opera che pare legata a doppio filo con il portato artistico e probabilmente umano del sodalizio con Bowie. Non solo per la presenza di due brani firmati proprio dal Duca Bianco, ma anche e forse soprattutto per il clima sonoro che si respira fra le composizioni di Beyond Now.

Se Black Star risaltava per lo straordinario impasto di musica in presa diretta e particelle elettroniche, Beyond Now -sicuramente con una levità per forza di cose del tutto assente nel canto del cigno di Bowie—emerge per la stessa prestanza materica del suono del sax di McCaslin, del basso di Tim Lefebvre, della batteria di Mark Guiliana e delle tastiere di Jason Lindner, ai quali si aggiunge la chitarra di Nate Wood, e per le sue non rare fusioni con suoni sintetici.

Troppo jazz per chiamarlo un album rock, troppo vicino alla composizione, per quanto oscura, per definirlo solo un album jazz contemporaneo. Ci sono voci (David Binney, Jeff Taylor), come era inevitabile che fosse, capaci di porre questo disco all'interno di un territorio di confine, dove di nuovo il fantasma di Bowie è onnipresente, ma anche in cui la verve (quasi) progressive di McCaslin trova il modo di alleggerire ambientazioni inquietanti, rallentare vortici scuri di percussioni elementari e serrate con momenti di grande lirismo. È una sorta di progressive degli anni Dieci quello che ascoltiamo, un commiato dolente a Bowie di uno dei musicisti che più di tutti ha segnato l'ultima produzione dell'ex Ziggy Stardust, un punto di svolta, probabilmente, per la carriera dello stesso McCaslin.

Track Listing: Shake Loose; A Small Plot of Land; Beyond Now; Coelacanth 1; Bright Abyss; FACEPLANT; Warszawa; Glory; Remain.

Personnel: Mark Guiliana: batteria; Tim Lefebvre: basso; Nate Wood: chitarra; Jason Lindner: tastiere; David Binney: synth, voce; Donny McCaslin: sax, flauto, clarinetto, Jeff Taylor: voce.

Title: Beyond Now | Year Released: 2016 | Record Label: Motema Music


Tags

Related Video

comments powered by Disqus

More Articles

Read The Way of It CD/LP/Track Review The Way of It
by Jack Bowers
Published: November 19, 2017
Read Tag Book CD/LP/Track Review Tag Book
by Jakob Baekgaard
Published: November 19, 2017
Read Hide Ye Idols CD/LP/Track Review Hide Ye Idols
by Troy Collins
Published: November 19, 2017
Read Spavati, Mozda Sanjati CD/LP/Track Review Spavati, Mozda Sanjati
by Nenad Georgievski
Published: November 19, 2017
Read Estonian Suite: Live In Tallinn CD/LP/Track Review Estonian Suite: Live In Tallinn
by Bruce Lindsay
Published: November 18, 2017
Read Queen City Blues CD/LP/Track Review Queen City Blues
by Mike Jurkovic
Published: November 18, 2017
Read "Sailors' Tales 1970-1972" CD/LP/Track Review Sailors' Tales 1970-1972
by John Kelman
Published: November 11, 2017
Read "Gledalec" CD/LP/Track Review Gledalec
by John Sharpe
Published: October 19, 2017
Read "Sektion 1-2" CD/LP/Track Review Sektion 1-2
by Mark Corroto
Published: December 21, 2016
Read "Sing House" CD/LP/Track Review Sing House
by Karl Ackermann
Published: July 30, 2017
Read "A Night Walking Through Mirrors" CD/LP/Track Review A Night Walking Through Mirrors
by Barry Witherden
Published: September 21, 2017
Read "Amour Cruel" CD/LP/Track Review Amour Cruel
by Peter Jurew
Published: July 29, 2017

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.

Please support out sponsor