All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

2

Federico Marchesano: Atalante

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Federico Marchesano: Atalante
Nato come progetto originale commissionato dal Torino Jazz Festival 2018, questo lavoro del contrabbassista e compositore torinese Federico Marchesano, formazione classica ed esperienze eclettiche, vede adesso la luce anche nella sua documentazione registrata, uscendo in CD per la Faelmay.

Il progetto si ispira al capolavoro cinematografico di Jean Vigo, del quale in certa misura descrive le atmosfere, ma ha una vita ovviamente del tutto indipendente. Marchesano è alla testa di un quartetto che vanta la presenza di Louis Sclavis ai clarinetti ed è completato da Enrico Degani alla chitarra classica e Mattia Barbieri alla batteria. Le composizioni, nelle quali vi è un'articolata componente narrativa, fungono da cornice per un ampio lavoro improvvisato, portato avanti da tutti i membri del gruppo che operano con forte sinergia, ma che è fortemente caratterizzato dalle linee disegnate da Sclavis.

Molto importante l'attenzione posta sull'equilibrio del suono, come si può percepire fin dall'attacco del primo brano, "Le voci di dentro," introdotto da un eccellente assolo del leader di quasi un minuto e mezzo, al quale si aggiunge poi lo splendido suono del clarinetto basso del francese, la chitarra di Degani e—con modalità timbriche più che ritmiche—la batteria di Barbieri, prima del ritorno in prima fila del contrabbasso, stavolta archettato. Il tutto su un brano di struggente lirismo, del quale le singole voci offrono la loro libera interpretazione.

Situazioni analoghe le ritroviamo negli altri brani, per esempio nel sovrapporsi progressivo di suoni con cui si forma "La vita felice," nel quale il lavoro della batteria è più ritmicamente propulsivo e dinamicamente potente; oppure nel modo in cui sia alternano clarinetto, contrabbasso e chitarra nel sospeso e lento raccontare di "Vigo"; o, ancora, in "Shipwrecked," ove ad aprire è un solo di batteria ma il brano è in larga parte condotto dalla chitarra. Notevolissimo, infine, nel brano che presta il titolo all'album il doppio assolo di Sclavis, ospite che non si risparmia e che anche in questo disco conferma tutto il suo magistero.

Espressione di un jazz europeo colto e dalle variegate influenze, Atalante è un disco affascinante, dall'ascolto immediato ma anche sufficientemente denso e strutturato da svelare sempre qualcosa di nuovo a ogni ascolto.

Album della settimana.

Track Listing

Le voci di dentro; Germinale; La vita felice; Terra; Vigo; Atalante; Shipwrecked; Sur la montagne.

Personnel

Federico Marchesano: bass, acoustic; Louis Sclavis: woodwinds; Enrico Degani: guitar; Mattia Barbieri: drums.

Album information

Title: Atalante | Year Released: 2020 | Record Label: Felmay

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Naurora
Dewa Budjana
The Last Call
Larry Coryell & Philip Catherine
Palette of Feelings
Karolis Šarkus
A Centering Peace
Brian Woodruff Sextet
Five Down Blues
Kyle Asche Organ trio
Long Tall Sunshine
Barry Altschul's 3Dom Factor

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.