All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Bojan Z.: Xenophonia

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Bojan Z.: Xenophonia
Sono ormai molte le voci che indicano il pianista Bojan Zulfikarpasic (o, come è ormai universalmente conosciuto nella versione abbreviata e semplificata del nome, Bojan Z.) come uno dei talenti più interessanti sulla scena jazzistica internazionale, e ascoltando questo suo ultimo lavoro non è difficile capire il perchè. Il suo pianismo è una sintesi originale e personale di diversi elementi, rivolta verso il futuro, ma senza perdere di vista i modelli di riferimento (e la rilettura di una composizione di Horace Silver può essere vista in questa ottica).

Le origini bosniache apportano alla sua musica una componente etnica molto marcata, e le sue esperienze a fianco di musicisti europei "trasversali" come Henri Texier, Michel Portal e Nguyen Lê hanno contribuito allo sviluppo di un linguaggio flessibile e fuori dagli schemi.

Già il brano di apertura è esemplificativo del suo stile, mescolando la componente etnica con quella jazzistica, piano acustico e piano elettrico, avanguardia e tradizione; ma in tutto il disco c'è molto di più, dal blues xenofonico di 'Xenos Blues' (lo xenofono non è altro che un Fender Rhodes modificato assemblando pezzi e circuiti elettronici di vari modelli e diverse età) a una cover di Bowie ('Ashes to Ashes'), con una varietà di situazioni musicali tale da garantire l'interesse continuo dell'ascoltatore.

Lo accompagnano in questo trio Remi Vignolo al contrabbasso, e Ari Hoenig o Ben Perowsky alla batteria, che con il loro apporto contribuiscono alla complessiva riuscita del lavoro del pianista.

Track Listing

01. Ulaz (Z.); 02. Zeven (Z.); 03. Wheels (Z./Tocak); 04. Biggus D. (Z.); 05. Ashes to Ashes (Bowie); 06. Pendant ce temps, chez le general... (Z./Vignolo/Perowsky); 07. Xenos Blues (Z.); 08. The Mohican and the Great Spirit (Silver); 09. CD-Rom (Z.); 10. Izlaz (Z./Hoenig)

Personnel

Bojan Zulfikarpasic (piano, Fender Rhodes, Xenophone); Remi Vignolo (basso acustico); Ari Hoenig (batteria in 2,3,4,8 & 10); Ben Perowsky (batteria in 1,5,6,7,& 9); Krassen Lutzkanov (kaval in 1 & 9)

Album information

Title: Xenophonia | Year Released: 2007 | Record Label: Label Bleu

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Sing To The World
Benito Gonzalez
Quasar-Mach
Jeffrey Morgan
Inspirations
Mindaugas Stumbras
Genealogy
CODE Quartet
First Mile
Lamb Anderson Sorgen
What are the Odds?
Dennis Winge

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.