All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Sean Jones: The Search Within

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
In soli dieci anni Sean Jones si è imposto nel giro dei migliori trombettisti afroamericani e, oltre alla tecnica invidiabile, ha mostrato un approccio emotivo profondo alla composizione ed esecuzione.

E' uno di quei musicisti che non suona (o fa suonare) una nota priva di peso, valore e impatto.

L'intensità è una costante della sua musica, che in The Search Within giunge alla quinta espressione su CD e lascia un'entusiasmante traccia sull'ascoltatore, coinvolto in una storia per suoni, tramite la quale ha deciso di presentare "a spiritual and sonic journey".

Una dichiarazione di intenti non retorica, come anche un ascolto poco attento può mostrare. Possiamo definire The Search Within un ritratto spirituale di artista, sempre ricordando come la spiritualità afroamericana di rado coincida con l'astrazione ieratica europea.

Accompagnato da giovani musicisti di grande levatura, con un suono imponente, pieno di armonici, bello su tutto il registro e ricco di sfumature, Jones ha creato un percorso melodico, ritmico e armonico coerente. Ogni brano ha una stretta relazione col suo titolo e l'insieme costruisce un'architettura compiuta come di rado si ascolta nell'era prolissa del CD o nella cultura disintegrata dei file scaricati in rete.

Il linguaggio si colloca, in modo del tutto originale, nella cultura centrale afroamericana, con più di uno sguardo verso Freddie Hubbard, Woody Shaw, Wayne Shorter e la migliore tradizione Blue Note. La cura per la costruzione dei brani è tale da mantenere spontaneità in assolo e nell'interplay, evitando i luoghi comuni di una semplice blowing session. I temi, nei loro impasti timbrici, con l'impiego di due sax, flauto, piano acustico o elettrico, percussioni, voce e armonica, sono quadri molto evocativi. Sulla base di un combo classico, Jones aggiunge gli strumenti che meglio possono servire alle sue necessità espressive.

La ricca cultura armonica applicata al percorso di The Search Within è potenziata da un vocabolario ritmico in grado di pescare dalla cultura jazz, latina e afro, trovando il giusto fondale per ogni situazione emotiva presentata. Il percorso è rinforzato nella sua logica dalla presenza (all'inizio, metà e fine del CD) del brano che da titolo al disco, nelle tre forme "The Search Within (Interlude)," "The Search Within (For Less)," "The Search Within (Postlude)". In mezzo una tensione priva di cali, oscillante fra i torrenziali "Transitions," "The Storm" e la struggente "Love's Lullaby".

Quest'ultima in particolare è fra le ballad più emozionanti che ci sia capitato di ascoltare in molti anni. Impostata con semplicità nel registro centrale dalla sola tromba, cresce con l'ingresso di ritmica e flauto, Jones poi sviluppa il tema raggiungendo con grande senso drammatico il registro acuto dello strumento. Un breve assolo di piano precede la riesposizione e l'ultimo ritorno di "The Search Within (Postlude)".

Tutti i compagni di viaggio di Jones hanno ampio modo di contribuire al progetto e mostrare valore, sono musicisti che confermano la straordinaria vitalità del jazz americano, ma la sezione ritmica costituita da Orrin Evans, Luques Curtis e Obed Calvaire fornisce un contributo enorme e merita una citazione a parte. La fantasia con la quale affrontano le composizioni, la ricchezza espressiva e la sensibilità nell'accompagnamento, contribuiscono in modo determinante alla riuscita del CD. Non stupisce che Etienne Charles, nuova stella caraibica della tromba, abbia scelto Curtis e Calvaire per il suo recente e brillante Folklore.

Sean Jones in questi mesi è stato nominato Direttore Artistico della Cleveland Jazz Orchestra, chiamato a rilanciare la Pittsburgh Jazz Orchestra e presto eseguirà con la Pittsburgh Symphony un nuovo concerto per tromba scritto da Darin Atwater.

Speriamo presto di poter ascoltare su CD questi progetti e di vedere il suo gruppo inserito nel circuito dei festival nostrani.

Track Listing: The Search Within (Interlude); Transitions; The Ambitious Violet; Life Cycles; The Storm; Letter Of Resignation; The Search Within (For Less); Summer's Spring; Sunday Reflections; Sean's Jones Comes Down; Love's Lullaby; The Search Within (Postlude).

Personnel: Kahlil Kwame Bell: percussion; Obed Calvaire: drums; Luques Curtis: bass; Orrin Evans: piano, Fender Rhodes; Brian Hogans: alto sax; Sean Jones: trumpet, flugelhorn; Gregoire Maret: harmonica (4); Carolyn Perteete: vocals (6); Walter Smith III: tenor sax; Erika von Kleist: flute (4, 8, 11).

Title: The Search Within | Year Released: 2009 | Record Label: Mack Avenue Records

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
New York Beat
Album Reviews
Interviews
Album Reviews
Multiple Reviews
Album Reviews
Live Reviews
Album Reviews
Interviews
Album Reviews
Read more articles
Live From Jazz at the Bistro

Live From Jazz at the...

Mack Avenue Records
2017

buy
Im•pro•vise-Never Before Seen

Im•pro•vise-Never...

Mack Avenue Records
2014

buy
No Need for Words

No Need for Words

Mack Avenue Records
2011

buy
The Search Within

The Search Within

Mack Avenue Records
2009

buy
Roots

Roots

Mack Avenue Records
2006

buy
Gemini

Gemini

Mack Avenue Records
2005

buy

Upcoming Shows

Related Articles

Read Phalanx Ambassadors Album Reviews
Phalanx Ambassadors
By Troy Dostert
June 26, 2019
Read When Will The Blues Leave Album Reviews
When Will The Blues Leave
By John Ephland
June 26, 2019
Read Nothing Here Belongs Album Reviews
Nothing Here Belongs
By Jerome Wilson
June 26, 2019
Read Gods Of Apollo Album Reviews
Gods Of Apollo
By Roger Farbey
June 26, 2019
Read Migrations Album Reviews
Migrations
By Dan McClenaghan
June 25, 2019
Read Samba Azul Album Reviews
Samba Azul
By Mackenzie Horne
June 25, 2019
Read Blue Waltz - Live at Gustavs Album Reviews
Blue Waltz - Live at Gustavs
By Jakob Baekgaard
June 25, 2019