All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Felipe Salles: The Lullaby Project

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Nato a São Paulo, il compositore e bandleader Felipe Salles vive negli Stati Uniti dal 1995 e insegna dal 2010 all'università di Amherst, Massachusetts. Come molti brasiliani della sua generazione fonde i contenuti musicali assorbiti nell'infanzia con le molteplici influenze ricevute da adulto nell'attività professionale.
Ha pubblicato già vari album, dimostrandosi artista eclettico che non teme di spingersi lontano. Nel disco Ugandan Suite (Tapestry 2014) ad esempio, ha infatti coinvolto il chitarrista Lionel Loueke in un ammaliante percorso di fusione tra jazz e musiche tradizionali africane.
L'opera centrale di questo lavoro è la suite in cinque movimenti che dà titolo all'album e s'ispira in primo luogo alle ninna nanne tradizionali brasiliane, i cui melodici frammenti caratterizzano un percorso musicale ancora una volta eclettico, che fonde jazz, folklore sudamericano e riferimenti classici. Gli ultimi tre brani dell'album sono invece un'incursione nell'universo argentino del tango, in cui spicca un omaggio ad Astor Piazzolla.

Entrando nei particolari, "The Lullaby Project" svela influenze di Gil Evans negli impasti timbrici dissonanti e nell'uso delle tessiture orchestrali caratterizzate da statici fondali. La cosa è evidente nell'austero avvio del primo movimento che Salles sviluppa in un variopinto universo di colori latini, lasciando spazio al sax tenore di Jacob Shulman e alla tromba di Doug Olsen. Nel prosieguo dell'opera entrano in gioco molti altri elementi, come l'inatteso frammento cameristico del secondo movimento dopo un tumultuoso quadro timbrico-percussivo.
Felipe Salles è un orchestratore fantasioso ma l'opera si dilunga un po' troppo sugli stessi motivi risultando a volte ridondante. Più concisi ed equilibrati risultano invece i tre tanghi conclusivi, differenti coniugazioni di uno stesso frammento melodico. Nell'estroverso "Odd Tango" spiccano gli interventi di Mike Caudill al sax tenore e Dan Hendrix al trombone; alcuni motivi tipici dello stile di Piazzolla—tra cui il languido e cantabile sviluppo tematico -caratterizzano "Aston Square" mentre "Carla's Tango" è una lenta e seducente sintesi tra tango e jazz, caratterizzata da un ostinato ritmico e ottimi interventi solisti.

Track Listing: Lullaby #1; Lullaby #2; Lullaby #3; Lullaby #4; Lullaby #5; Odd Tango; Astor Square; Carla’s Tango.

Personnel: Felipe Salles: composer, arranger, conductor, soprano sax (8); Jeff Holmes: trumpet, flugelhorn; Yuta Yamaguchi: trumpet, flugelhorn; Eric Smith: trumpet, flugelhorn; Doug Olsen: trumpet, flugelhorn; Richard Garcia: alto, soprano sax, flute; Jonathan Ball: alto, soprano sax, flute; Mike Caudill: tenor, soprano sax, clarinet; Jacob Shulman: tenor sax, clarinet; Tyler Burchfield: baritone sax, bass clarinet; Joel Yennior: trombone; Clayton DeWalt: trombone (1-5, 7); Dan Hendrix: trombone (6, 8); Randy Pingrey: trombone; Angel Subero: bass trombone; Nando Michelin: piano, melodica; Kevin Grudecki: guitar; Ryan Fedak: vibraphone; Keala Kaumeheiwa: bass; Bertram Lehmann: drums.

Title: The Lullaby Project | Year Released: 2018 | Record Label: Self Produced

About Felipe Salles
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Tonewheel
Tonewheel
By Dan Bilawsky
Read Santa Baby
Santa Baby
By C. Michael Bailey
Read Mythos
Mythos
By Mike Jurkovic