All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Nico Gori Swing 10tet: Swingin’ Hips

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Un tentetto swing, che è come dire una big band che suona come un'orchestra da ballo, riprendendo dalla tradizione di questo tipo di formazione-invero anche troppo appassita—lo spirito, l'impostazione e il repertorio. Facile proposta di brani celebri? Operazione nostalgia? Nulla di tutto questo, perché il segreto del Nico Gori Swing Tentet è di non essere una formazione occasionale, bensì—come ci racconta nel dettaglio lo stesso Gori nell'intervista che gli abbiamo fatto—di essere nata proprio come orchestra da ballo e di essere cresciuta facendo "stagione" in un locale pisano, l'Ex-Wide, per ben quattro anni, alla considerevole cadenza di due concerti al mese.

Ed ecco che allora si spiegano la verve, la perfetta sintonia dei tempi, la bellezza dei suoni che scaturiscono dall'ascolto di questo Swingin' Hips, secondo disco della formazione dopo il precedente live, nel quale trovano posto dodici brani del corposo programma che l'orchestra ha ormai in repertorio. Brani perlopiù celeberrimi: dal gershwiniano "I've Got The Rhythm," interpretato dalla splendida voce della cantante Michela Lombardi, a "Mack the Knife" di Kurt Weil, dove a cantare è l'ospite Stefano Bollani; da "All of Me," ove l'ospite è l'attore en travesti Drusilla Foer, a "Just a Gigolo." Ma c'è spazio anche per qualche chicca, come "Four Brothers" di Jimmy Giuffre o la divertente "Scotchin' with the Soda," ove mostra le sue qualità interpretative il cantante e chitarrista Mattia Donati.

La cifra è comunque sempre quella: uno swing trascinante, contagioso, su tempi spesso frenetici—si ascolti l'attacco proprio di "Four Brothers," nel quale Gori si avventura in uno dei suoi pirotecnici assoli—con ampio spazio per le voci e alternanza dei solisti, specie ove la voce sia assente. Con una tensione e un dinamismo che non hanno pause dalla prima all'ultima nota.

Bravissimi tutti gli interpreti, dal "nucleo" composto dai musicisti del quartetto Sea Side di Gori (leggi qui la recensione del disco Opposites), alla sezione fiati, composta perlopiù da giovani promesse, fino alle tre voci, la cui varietà è una carta importante che offre alla formazione una quantità di soluzioni timbriche (si ascolti per esempio come vengono impiegate in "Just a Gigolo").

Non stupisce perciò che lo Swing Tentet si sia costruita una solida reputazione la quale le consente, nonostante le immancabili difficoltà logistiche di un organico così ampio e l'atipicità della proposta, di avere sempre un significativo numero di ingaggi: per chi non abbia pregiudizi, il grande jazz di mezzo secolo fa, trascinante e suonato benissimo, non può non affascinare ancor oggi.

Track Listing: Eager Beaver; I’ve Got the Rhythm; Scotchin’ with the Sosa; All of Me; Oh Lady Be Good; Mack the Knife; Why Don’t You Do Right?; Four Brothers; Straighten Up and Fly Right; Just a Gigolo; La Sigla.

Personnel: Nico Gori: clarinet; Michela Lombardi: voice; Piero Frassi: piano; Nino “Swing” Pellegrini: bass; Vladimiro Carboni: drums; Mattia Donati: guitar, voice; Tommaso Iacoviello: trumpet; Renzo Cristiano Telloli: alto saxophone; Moraldo Marcheschi: tenor saxophone; Silvio Berardi: trombone; Iacopo Crudeli: MC, voice. Guest: Drusilla Foer: voice; Stefano Bollani: voice.

Title: Swingin’ Hips | Year Released: 2018 | Record Label: Saifam

About Nico Gori
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Cobb's Pocket
Cobb's Pocket
By Dan Bilawsky
Read Blues For Charlie
Blues For Charlie
By Jim Worsley
Read Cobb's Pocket
Cobb's Pocket
By Nicholas F. Mondello
Read Cause and Effect
Cause and Effect
By Ian Patterson
Read Geschmacksarbeit
Geschmacksarbeit
By John Eyles
Read Emergence
Emergence
By Geannine Reid
Read Never More Here
Never More Here
By Dan McClenaghan
Read Lanzarote
Lanzarote
By Gareth Thompson