Alexander von Schlippenbach: Slow Pieces for Aki

Alberto Bazzurro BY

Sign in to view read count
Alexander von Schlippenbach: Slow Pieces for Aki
Che Alexander von Schlippenbach non sia più il pianista incendiario e irriverente dei suoi anni d'oro, quando s'impose fra i padri nobili del radicalismo free di marca europea (ma anche per un bel po' dopo), lo sappiamo ormai da tempo. Questo suo nuovo lavoro solitario, dedicato alla moglie Aki Takase, ce lo conferma nella maniera più eloquente.

Anzitutto un po' di date: il disco è stato inciso a Zurigo nel novembre 2019, quando Schlippenbach aveva passato da un po' gli ottanta (è nato il 7 aprile 1938, per cui presto ne farà 83), laddove la dedicataria dell'opera aveva festeggiato l'anno prima i settanta. A tratti incendiaria e irriverente lo è stata, e lo è ancora, la signora Schlippenbach, ma l'omaggio che le viene rivolto dal marito si muove invece convinto lungo un'altra direttrice: quella di un pianismo concentrato, assorto (slow, come da titolo), qua e là anche vivace, ritmicamente pulsante, persino con qualche guizzo (segnaliamo in particolare le dieci "Improvisations" che punteggiano il lavoro, soprattutto la terza, la quinta e le ultime quattro) e comunque sempre calato in tutta la tradizione del pianismo jazz e della sua discendenza diretta dal blues.

Qualcosa di male? Ci mancherebbe. Tuttavia qualcosa ci manca: l'invenzione repentina, il colpo d'ala subitaneo, magari persino imprevisto, l'impennata, lo sgocciolamento nervoso, magmatico, o fate voi quello che vi viene in mente dello Schlippenbachi vecchio stampo. Ci manca non solo in questo disco, si capisce, ma da un po.' Nostalgie vetero-avanguardiste? È possibile. Così come invece è certo che il glorioso pianista berlinese è liberissimo di fare le scelte espressive che preferisce. Gli anni passano e non è detto che ci giochi (non solo, in ogni caso) la vecchia storia dell'incendiario che diventa pompiere. Un po' meno di acqua sul fuoco, tuttavia, pur nella bellezza—ci mancherebbe—di questi cinquanta minuti abbondanti di musica, ci permettiamo di dire che non avrebbe guastato.

Track Listing

Haru No Yuki (Frühling Im Schnee); Improvisation I; Torso; Improvisation II; Improvisation III; Tell You; Improvisation IV; Cleo; Improvisation V; Naniga Nandemo; Improvisation VI; A-Blues; Blues b; Improvisation VII; I Told You; Improvisation VIII; Improvisation IX; Dydo; Improvisation X; Frage Nicht; Zycado.

Personnel

Alexander von Schlippenbach: piano.

Album information

Title: Slow Pieces for Aki | Year Released: 2020 | Record Label: Intakt Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Human Rites Trio
Jason Kao Hwang
Re-Union
Matthew Shipp / William Parker
A New Dawn
Marius Neset
Graduation
Il Sogno
Live!
Chick Corea Akoustic Band with John Patitucci &...
Detail - 90
Frode Gjerstad / Kent Carter / John Stevens

Popular

Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
The Garden
Rachel Eckroth
Uma Elmo
Jakob Bro
Time Frames
Michael Waldrop

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.