1

Benny Lackner Trio: Sign of the Times

AAJ Italy Staff BY

Sign in to view read count
Benny Lackner Trio: Sign of the Times
Rivisitare o re-interpretare pop song di successo in chiave jazz più o meno spregiudicata, sembra essere diventato un filone d’oro da seguire e da sfruttare. Così diverse, nuove realtà musicali tentano di emulare i fasti di formazioni blasonate come gli statunitensi Bad Plus o i nordici E.S.T., precursori riconosciuti di questa tendenza musicale.

Il Benny Lackner Trio, qui alla sua seconda prova discografica dopo l’apprezzato debutto di Not the Same, non possiede né la dirompente forza d’urto della formazione di Ethan Iverson né la convincente alchimia elettroacustica del trio di Esbjorn Svensson, ma piuttosto gioca le carte di una certa delicatezza di approccio al materiale sonoro sia esso l’hit delle pop chart, una composizione originale o uno standard del jazz.

Il risultato è assai piacevole senza essere stucchevole o manieristico, con l’alternarsi di brani veloci e brani medio-lenti, ritmi sincopati e oasi di meditata riflessività, attraverso un ventaglio di situazioni musicali collegate dal sottile filo rosso della semplicità. Piace l’incipit giocato tra contrabbasso e pianoforte di “Sign of the Times“ con la melodia ipnotica portata avanti da scabri accordi, così come il fantastico groove di “Dresden Blues“ con echi di jarrettiana memoria (quello dei primi Anni Settanta, per intenderci).

Anche la morbida interpretazione di “Soul Eyes“ e la spiritata versione di “Isobel“ meritano attenzione, ma è tutto il disco, significativamente aperto da Prince e chiuso da Gershwin, che si fa apprezzare per la freschezza e la modernità dimostrata dai tre giovani protagonisti.

Track Listing

Sign of the Times; Ballade; Dresden Blues; Sister Love; Feisty Beast; Soul Eyes; Rambo Sex Party; Isobel; How About You.

Personnel

Benny Lackner: piano, Fender Rhodes, Nordelectro, Nordlead 2, Hohner Pianet; Derek Nievergelt: bass; Robert Perkins: drums.

Album information

Title: Sign of the Times | Year Released: 2006 | Record Label: Nagel Heyer Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Wandersphere
Stephan Crump
This Land
Theo Bleckmann & The Westerlies
Trust Me
Gerry Eastman Trio
Pittsburgh
Matthew Stevens
Wandersphere
Borderlands Trio: Stephan Crump / Kris Davis /...
Kinds of Love
Renee Rosnes

Popular

Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
The Garden
Rachel Eckroth
Time Frames
Michael Waldrop

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.