All About Jazz

Home » Tag Center » Tag: Auand Records

Content by tag "Auand Records"

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Beppe Scardino: BS10 Live in Pisa

Read "BS10 Live in Pisa" reviewed by Neri Pollastri

Appena uscito per l'etichetta Auand, ma già ascoltato in concerto nel breve tour che ha toccato anche Firenze, il nuovo lavoro di Beppe Scardino è tratto da una serie di concerti effettuati a fine ottobre del 2017 al Teatro Sant'Andrea di Pisa.

Scardino aveva già al suo attivo due lavori per ampio organico, quelli ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Andrea Biondi: Matching Alea

Read "Matching Alea" reviewed by Angelo Leonardi

Illustrando la fattura di quest'album Andrea Biondi spiega: “Sia i temi che parte delle armonie e degli impianti formali sono emersi da un'organizzazione volutamente random mischiando le tecniche della dodecafonia con l'idea di John Cage che nel 1950 si servì del Libro dei Mutamenti, I Ching, per fare scelte compositive senza l'intervento della sua volontà, in ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Pericopes: Legacy

Read "Legacy" reviewed by Neri Pollastri

Prosegue con successo il percorso di Pericopes+1, qui al secondo album dopo l'allargamento a trio del duo del pianista Alessandro Sgobbio e del tenorsassofonista Emiliano Vernizzi, trio che già aveva realizzato nel 2015 l'eccellente These Human Beings.

Stavolta i tre approdano all'etichetta Auand per pubblicare un disco registrato presso l'Artesuono di Stefano Amerio, frutto ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Hobby Horse: Helm

Read "Helm" reviewed by Vincenzo Roggero

Che Hobby Horse sia da anni realtà tra le più interessanti del panorama musicale italiano ci sono riconoscimenti e un numero sempre maggiore di estimatori a testimoniarlo. Che siano altresì gruppo tra i più imprevedibili in quanto a proposte e ad estetica musicale basta ascoltare i lavori finora pubblicati. Ma Helm va ancora oltre, portando agli ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Sam Mortellaro Trio: Robotic Delusion

Read "Robotic Delusion" reviewed by Neri Pollastri

Formata da giovani musicisti, capitanati dal pianista siciliano Sam Mortellaro, questa formazione mette in scena un piano trio dagli stilemi piuttosto tradizionali, ancorché su composizioni originali e con elementi tratti dai più recenti sviluppi della formula.

Mortellaro vi mostra un pianismo eclettico, fondamentalmente lirico e basato sulla lievità del tocco e la varietà degli ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Simone Graziano: Snailspace

Read "Snailspace" reviewed by Neri Pollastri

Otto anni dopo Lightwalls, che segnò il suo esordio discografico come leader, Simone Graziano ritorna a presentare un lavoro per piano trio. Nel frattempo il pianista fiorentino ha sviluppato idee e realizzato lavori -in particolare con il suo quintetto Frontal -che gli hanno permesso di imporsi come uno dei musicisti più interessanti del panorama nazionale. Esperienze ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Giulio Stermieri: Stopping

Read "Stopping" reviewed by Neri Pollastri

Basta scorrere la scaletta del disco per farsi un'idea dei riferimenti musicali di questo piano trio e apprezzarne preventivamente il coraggio: un brano a testa di Cole Porter, Thelonious Monk, Ornette Coleman e Paul Motian, ben tre di Carla Bley. Non male.

Certo, il coraggio di fare cotante scelte non immunizza dalla possibilità di ...

15 Italian Jazz Musicians You Need To Know About

Read "15 Italian Jazz Musicians You Need To Know About" reviewed by Enrico Bettinello

It is not unusual for colleagues and promoters from across Europe and the United States to ask me: “Which Italian jazz musicians should I check out?"

For decades, Italy has enjoyed an increasingly prominent place in the vast landscape of European Jazz. The names of some of its most famous players, like trumpeters Enrico ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Domenico Cartago: Chromos

Read "Chromos" reviewed by Niccolò Lucarelli

La prospettiva pittorica è l'inconsueto punto di vista che il giovane pianista Domenico Cartago ha adottato per Chromos, il suo ultimo album che conferma come la scena giovanile del jazz italiano sia fra le più interessanti e raffinate del Vecchio Continente, con produzioni di spessore che lasciano emergere una solida formazione umanistica. La Puglia, sospesa fra ...

ARTICLE: ALBUM REVIEWS

Zeno De Rossi: Zenophilia

Read "Zenophilia" reviewed by Neri Pollastri

Dopo Sleep Talking, in duo con Giorgio Pacorig, Zeno De Rossi torna al trio, formazione con la quale ha più volte operato con ensemble strumentali assai diversi tra loro -l'ultimo, con il fender di Pacorig e Francesco Bigoni al sax tenore e al clarinetto, era stato interprete dell'eccellente Kepos. E anche qui gli strumenti messi assieme ...