All About Jazz

Home » Articoli | Recensioni

Articles | Popular | Future

ALBUM REVIEWS

Mauro Schiavone Trio: Pixel

Read "Pixel" reviewed by Neri Pollastri

Disco in trio, su composizioni originali, del quarantatreenne pianista siciliano Mauro Schiavone, collaboratore stabile di Francesco Cafiso e dalla solida formazione classica. Il lavoro è nel solco della tradizione del piano trio, tutto su composizioni originali (con la sola esclusione della conclusiva ”Isfahan”, di Duke Ellington), con una prevalenza di brani veloci e caratterizzati ritmicamente, alternati da momenti maggiormente melodici. I brani veloci, come i due di apertura, vedono protagonista il pianista e leader, abilissimo sia alla tastiera ...

MULTIPLE REVIEWS

La nicchia del canto jazz maschile

Read "La nicchia del canto jazz maschile" reviewed by Angelo Leonardi

A eccezione di pochi nomi--in particolare Kurt Elling, Gregory Porter, Bobby McFerrin e il veterano Tony Bennett--il canto jazz maschile è nettamente sottoesposto rispetto a quello femminile. Esempi eclatanti di questo sono stati Jon Hendricks e Mark Murphy, scomparsi di recente senza aver avuto la considerazione che meritavano. Allan Harris e Fred Farell sono due interpreti sessantenni dai percorsi e dalle coordinate stilistiche diverse ma accomunati da una carriera artistica di nicchia. Harris ha ottenuto il primo ...

ALBUM REVIEWS

Luca Dell'Anna Quartet: Human See, Human Do

Read "Human See, Human Do" reviewed by Neri Pollastri

Dopo due album in piano trio, il pianista ferrarese Luca Dell'Anna approda a una registrazione per quartetto e lo fa cambiando completamente l'organico della formazione e anche l'approccio alla musica. Il quartetto che interpreta questo Human See, Human Do è infatti composto da musicisti con i quali il pianista condivide principi artistici ed esperienze umane, tali da potergli permettere di affrontare la musica con grande libertà e condivisione, un'immediatezza alla quale alludono i titoli sia dell'album—ripreso da una battuta del ...

ALBUM REVIEWS

Stephanie Richards: Take the Neon Lights

Read "Take the Neon Lights" reviewed by Vincenzo Roggero

Sono due gli elementi principali che emergono all'ascolto di Take the Neon Lights : la straordinaria tecnica strumentale di Steph Richards, nella scia di innovatori come Nate Wooley e Peter Evans, ed una scrittura decisamente originale, anomala, anticonvenzionale. Al secondo album da leader, dopo l'eccellente debutto con l'elettronico Fullmoon, Richards scopre definitivamente le carte mettendo in luce una visione musicale che fa tesoro di frequentazioni che vanno da Henry Threadgill a St. Vincent, da John Zorn a Laurie Anderson, da ...

ALBUM REVIEWS

Johnathan Blake: Trion

Read "Trion" reviewed by Angelo Leonardi

L'edizione di questo splendido saxophone trio con Chris Potter, Linda May Han Oh e Johnathan Blake (due ore di musica riprese il 21 e 22 gennaio 2018 alla Jazz Gallery di New York) la dobbiamo al fotografo Jimmy Katz, fondatore con la moglie Dena dell'etichetta discografica no-profit Giant Step Arts. L'organico nasce dall'esperienza nel 2015 di Potter e Blake con un altro pianoless trio comprendente il contrabbassista Larry Grenadier. Nei due anni successivi Chris Potter ha continuato ...

BOOK REVIEWS

Alessandro Balossino: Keith Jarrett - Improvvisazioni dall'anima

Read "Alessandro Balossino: Keith Jarrett - Improvvisazioni dall'anima" reviewed by Mario Calvitti

Keith Jarrett—Improvvisazioni dall'anima Alessandro Balossino 160 pagine ISBN: 978-88-99759-57-5 Chinaski 2019 Nonostante sia universalmente riconosciuto come uno dei musicisti più importanti e significativi degli ultimi 50 anni, la letteratura ufficiale su Keith Jarrett è ancora decisamente troppo scarna. Escludendo i lavori di stampo accademico, limitati sia nella diffusione che nella portata dell'analisi per la loro natura prettamente specialistica, i lavori di riferimento sono essenzialmente la biografia ”The Man and His Music” scritta da ...

ALBUM REVIEWS

Michael Jefry Stevens: Red's Blues

Read "Red's Blues" reviewed by Maurizio Zerbo

Il dinamismo culturale di Michael Jefry Stevens ci ha abituati a progetti diversi, dal free-jazz al mainstream senza soluzione di continuità. Il musicista statunitense ha elevato a regola un principio aureo del jazz: la capacità di trasformazione della propria cifra espressiva, per rivelare di continuo nuove sfaccettature stilistiche. In questo CD live se ne apprezzano le doti compositive orientate verso lo swing, ancorate alle solide basi del jazz. Si spazia dalle reminiscenze monkiane del terzo brano ...

LIVE REVIEWS

Jazz em Agosto 2019

Read "Jazz em Agosto 2019" reviewed by Stefano Merighi

Jazz em agosto Lisbona 1-4.8.2019 Resistenza e narrazioni. Questo in sintesi il filo conduttore dell'edizione 2019 di Jazz em Agosto, in corso di svolgimento come sempre presso la fondazione Gulbenkian a Lisbona. Un'edizione “militante," dunque, sebbene non così originale come in altre occasioni, vista la ripresa di spettacoli già presentati in altri festival lo scorso anno. Una riflessione ad alta voce e a suoni spiegati su ciò che ...

ALBUM REVIEWS

Michael Jefry Stevens: Live at Streamside

Read "Live at Streamside" reviewed by Maurizio Zerbo

Ecco un grande CD regalatoci da un artista riservato, meritevole di ben altre attenzioni mediatiche. È un concentrato di buon gusto e passione, con pregevoli interventi solistici, sempre lineari e cantabili. A differenza di altri colleghi di livello, Michael Jefry Stevens guarda solo alle ragioni del cuore, per realizzare album all'insegna della poetica progettualità. Oltre alla pregevole cura per le dinamiche, emerge la creativa disposizione timbrica messa in campo dal sessantanovenne musicista. Inediti contrappunti per violino-voce-vibrafono impreziosiscono una raffinata cifra ...

ALBUM REVIEWS

Jeanne Lee, Ran Blake: The Newest Sound You Never Heard

Read "The Newest Sound You Never Heard" reviewed by Alberto Bazzurro

Jeanne Lee e Ran Blake si conoscono a cavallo fra anni Cinquanta e Sessanta ai corsi del Bard College di New York, affacciato sul fiume Hudson. Si producono per la prima volta in duo in occasione di un concorso all'Apollo Theater, che vincono, cosicché, sul finire del 1961, incidono un primo album, The Newest Sound Around, destinato ad avere più eco in Europa che non in patria, dove passa quasi inosservato. È così che nel 1963 pianista ...

LIVE REVIEWS

Wim Mertens al Festival delle Colline

Read "Wim Mertens al Festival delle Colline" reviewed by Neri Pollastri

Wim Mertens Festival delle Colline Rocca di Carmignano 25.7.2019 Il Festival delle Colline è una rassegna storica per l'area di Firenze-Prato-Pistoia, dalla quale per anni sono passate alcune delle più interessanti proposte internazionali della musica popolare, della world music e più in generale della musica creativa, spesso accompagnate da altre manifestazioni artistiche come il teatro e le mostre fotografiche. Come atto conclusivo (e di maggior richiamo) dell'edizione 2019, che celebrava anche il quarantesimo anno ...

ALBUM REVIEWS

The Art Ensemble of Chicago: We Are on the Edge: A 50th Anniversary Celebration

Read "We Are on the Edge: A 50th Anniversary Celebration" reviewed by Giuseppe Segala

Quanta storia. Nel 1969 Roscoe Mitchell, Joseph Jarman e il più riluttante Malachi Favors, spinti dalla lungimiranza avventurosa di Lester Bowie, si trasferirono a Parigi, accolti dalla comunità degli artisti e degli appassionati con grande attenzione. Tra questi, c'era il batterista e promotore parigino Claude Delcloo, particolarmente attivo e in contatto fin dal 1968 con l'AACM di Chicago e il suo presidente Muhal Richard Abrams, come ricorda Paul Steinbeck nel suo Message to Our Folks: The Art Ensemble of Chicago, ...